Fatta la vendemmia La Delizia si concentra sulle bollicine

22 Ottobre 2019

CASARSA. Conclusa la vendemmia per i Viticoltori Friulani La Delizia di Casarsa, cantina tra le prime nove in Italia per la produzione di spumanti ma nota anche per i vini fermi. Questa annata 2019, con 310 mila quintali di uva raccolti, si presenta equilibrata. Le prime bottiglie delle nuove bollicine saranno pronte a dicembre, portando a compimento così il grande lavoro iniziato nelle vigne dei suoi oltre 400 soci e proseguito nel reparto produttivo con una grande attenzione per la qualità del vino grazie a costanti ricerca e innovazione, anche per rispondere al clima che sta cambiando.

“Ormai è innegabile – ha commentato Mirko Bellini, direttore commerciale de La Delizia -: primavere un po’ più lunghe e piovose ed estati con picchi di temperatura più elevati portano a dover essere tecnologicamente avanzati, dalla cura della vigna alla raccolta fino alla vinificazione, come lo siamo noi. Grazie a questo impegno costante arriviamo ad avere un’uva sana ideale per i nostri prodotti di qualità”. La quantità di uva raccolta quest’anno è quella giusta per le logiche produttive della cooperativa casarsese. “Dopo gli ultimi due anni altalenanti – ha aggiunto Bellini – abbiamo quest’anno dei quantitativi corretti per la nostra viticoltura. Ora abbiamo avviato la trasformazione, i profumi giusti ci sono e stiamo producendo quello che il mercato ci richiede di più, ovvero le bollicine, dal Prosecco alle Cuvée, senza dimenticare che l’altra “colonna” portante de La Delizia sono i vini fermi, a partire dal Pinot grigio. Le prime bottiglie saranno pronte a dicembre”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!