Far rete per crescere

16 Marzo 2014

UDINE. “Per molte imprese la rete è la condizione per crescere e svilupparsi, l’alternativa è il declino. La nostra esperienza di rete fra 6 imprese, ci ha consentito di rilanciare l’attività della nostra azienda, aumentando il parco clienti, avviando un processo d’internazionalizzazione e di riorganizzazione dell’impresa pur mantenendo la dimensione di azienda familiare e l’autonomia”. Non ha dubbi Elena Corazza, imprenditrice artigiana nel settore della meccanica di precisione, con azienda a Porcia, intervenuta al seminario sulle reti d’impresa organizzato da Donne Impresa di Confartigianato Fvg che si è svolto nella sede di Confartigianato Udine di via Puintat.

P1100161F“Noi ci siamo messi in rete – ha spiegato un altro giovane imprenditore artigiano della provincia di Gorizia, Marco Bressan, anch’egli P1100153Fattivo nel settore della meccanica di precisione – spinti dai clienti che pretendevano di avere un unico interlocutore. Abbiamo dato vita a una rete a soggetto nel 2013. Non è stato difficile e i benefici sono stati immediati: abbiamo non solo mantenuto le commesse ma le abbiamo aumentate ed abbiamo avviato una evoluzione dell’impresa un tempo a gestione strettamente familiare”.

Insomma il futuro, per molte imprese manifatturiere, è fare rete, ha commentato al termine dei lavori la neo presidente di Donne Impresa del Fvg Filomena Avolio, che ha aggiunto: “Noi siamo convinti che per molte aziende il futuro passi attraverso la rete, oltre a momenti formativi e informativi come questi. Alla Regione chiediamo però di investire risorse in questa direzione”.

I lavori, coordinati dal giornalista Davide Francescutti, hanno visto gli interventi della presidente nazionale di Donne Impresa Edgarda Fiorini, del presidente regionale dei Giovani imprenditori artigiani Francesco Francescut, di Luca Nardone, dell’ufficio categorie Confartigianato Udine, che ha illustrato le caratteristiche dei contratti di rete e ha spiegato che per sostenere le imprese in questo percorso Confartigianato ha dato vita a una serie di servizi e consulenze, di Sonia Turchet, dipendente della Dm Snc di Ongaro & Perissinotti, distaccata alla Mittech, una delle reti di 6 imprese e che svolge il ruolo di coordinatrice.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!