False coop: raccolta firme anche nel Pordenonese

26 Luglio 2015

PORDENONE. Inizia anche in provincia di Pordenone la raccolta firme a sostegno di un progetto di legge di iniziativa popolare contro le false cooperative: Confcooperative Pordenone sta sensibilizzando cooperative aderenti, Comuni in cui operano e la società civile sull’argomento, portando così anche il contributo del Friuli Occidentale, terra ad elevato tasso di cooperazione, a questo progetto nazionale che ha già visto raccogliere oltre 27 mila firme tra le quali quelle del ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina, del segretario della Cei Nunzio Galatino, e del presidente di Libera don Luigi Ciotti.

E non è un caso che uno dei primi Comuni ad aderire sia stato quello di San Giorgio della Richinvelda, proclamato la scorsa primavera Comune delle cooperative, premio che rappresenta un unicum a livello nazionale in quanto, istituito da Confcooperative Pordenone, valorizza quelle comunità e territori i quali hanno più sostenuto nella loro storia l’azione di economia sociale della cooperazione. Il sindaco Michele Leon ha accolto la proposta del direttore di Confcooperative Pordenone Marco Bagnariol di fare da punto di riferimento per la raccolta firme sul territorio, sul quale operano 12 cooperative in tutti i settori economici, dall’agricoltura al credito, dal sociale al consumo. La raccolta firme è stata promossa da Confcooperative all’interno dell’Alleanza delle Cooperative Italiane per fermare quelle imprese che, utilizzando strumentalmente la forma giuridica della cooperazione, inquinano il mercato facendo concorrenza sleale, evadendo tasse e contributi e non rispettando i diritti dei lavoratori.

“Una fenomeno negativo – ha dichiarato il direttore Marco Bagnariol – che a oggi non tocca il nostro territorio, dove la cooperazione è sana e fa del bene alle comunità. Ma non bisogna mai abbassare la guardia: proprio la raccolta firme significa anche un momento di consapevolezza del fenomeno e di impegno per contrastarlo in ogni sua forma, rivendicando quanto di buono il sistema della cooperative sta facendo per tutta la società”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!