Fabrizio Pagani a Lignano, un altro record del mondo

14 Marzo 2021

LIGNANO. Più di 500 ore in acqua in totale in tre giorni per i ragazzi disabili che, sotto l’egida della Fipsas (Federazione Italiana Pesca Sportiva, Attività Subacquee e Nuoto Pinnato) si sono dati appuntamento a Lignano Sabbiadoro per “Speciali, diversaMente”. Tra sessioni di allenamento in apnea e nuoto pinnato, tecniche di respirazione e utilizzo di innovativi materiali per migliorare le perfomances hanno trovato spazio anche due record del mondo Cmas (Confederazione Mondiale Attività Subacquee) di apnea dinamica realizzati da Fabrizio Pagani con e senza pinne (129,47 mt in 2’26’’ quello di oggi con pinne nella piscina del Villaggio Sportivo “Bella Italia”), oltre all’incontro con due tra le più titolate atlete azzurre, ovvero Mara Zaghet, campionessa italiana di nuoto pinnato di fondo e mezzofondo e bronzo europeo sulla distanza di 6 km, e Alessia Zecchini, la donna più “profonda del mondo” che, con i suoi -113 metri, ha stabilito un primato straordinario.

A Lignano la Fipsas ha presentato alcuni progetti di grande respiro tra cui spicca quello di maggio dove a Castellammare del Golfo, in provincia di Trapani, il Comune proporrà “DisabilidaMare” in collaborazione con la Rai e la Guardia Costiera: corsi di apnea gratuiti per non vedenti tenuti da Stefano Makula, pluricampione del mondo di specialità. I Giochi del Mare, poi, previsti per il mese di giugno con le “olimpiadi” di tutti gli sport estivi dove saranno presenti atleti normodotati e disabili. “Guardiamo sempre il mondo dello sport con occhio curioso e proviamo a valicare ogni tipo di barriera – ha spiegato il Presidente della Fipsas, Prof. Ugo Claudio Matteoli – perché in fondo il nostro compito è quello di accompagnare gli atleti verso un percorso lineare fatto di salute e benessere, anche mentale. Ciò che ci vuole in un momento come questo dove il covid ancora picchia duro”.

www.fipsas.it

Condividi questo articolo!