Esercitazione antincendio

27 Novembre 2012

LIGNANO. Riprendendo quanto già fatto lo scorso anno a Lignano Sabbiadoro (Punta Faro), si ripetuta – ma stavolta ad Aprilia Marittima (Marina Punta Gabbiani) – l’esercitazione di emergenza nautica antincendio. La prova ha registrato la compartecipazione di tutte le marine del comprensorio Lignano-Aprilia-Precenicco-Marano: Marina Punta Faro, Porto Vecchio Sabbiadoro, Marina Punta Verde, Marina Uno, Punta Gabbiani, Capo Nord, Circolo Nautico Aprilia, Marina Stella, Porto Maran. Consulente ed organizzatore, l’ingegner Brunetto Filigoi. Pure presente il nuovo comandante della Capitaneria di porto, Marco Antonio Cavallari. Al termine dell’esercitazione ha valutato quanto svolto e ha aggiunto suggerimenti per il miglioramento futuro dell’esercitazione antincendio. Di particolare importanza l’indicazione del Comandante di operare sempre in sicurezza, non mettere a repentaglio la propria incolumità e, una volta valutato l’incendio, chiamare subito i vigili de fuoco ed eventualmente anche il 118 dando indicazioni precise su luogo ed entità del danno.

Da sottolineare l’efficienza delle strutture di tutte le marine del comprensorio che sono dotate delle migliori attrezzature antincendio disponibili, così come la preparazione degli operatori che seguono periodici corsi di formazione e aggiornamento. Nel caso di un evento dannoso di particolare entità, inoltre, si attiverebbe l’aiuto reciproco tra gli operatori delle varie marine del comprensorio che accorrerebbero sul luogo d’incendio. Durante l’esercitazione, oltre allo spegnimento delle fiamme e al recupero dell’uomo a mare, si è anche provveduto a circoscrivere l’eventuale fuoriuscita di carburante dall’imbarcazione incendiata.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!