Emigrazione 2.0, Efasce con una nuova pagina web e più social

24 Dicembre 2015

homepage nuovo sito web_2PORDENONE – Una maggiore facilità nell’uso e nel reperimento delle informazioni, una grafica più accattivante e mobile frendly ed infine una serie di link alla parte social. Sono questi gli elementi che caratterizzano il nuovo sito web dell’Ente friulano per l’assistenza sociale e culturale degli emigranti di Pordenone, da qualche giorno online all’indirizzo www.efasce.it. Il restyling ha consentito di dare un’immagine più fresca al sodalizio che, in questi ultimi anni, ha cercato costantemente di mettersi al passo con la tecnologia, venendo incontro alle esigenze sempre più frequenti espresse dal mondo dell’emigrazione 2.0.

Dalle sezioni presenti nella home page, è possibile accedere alle notizie riguardanti la vita dell’ente e a quelle legate ai vari segretariati presenti nei cinque continenti. Inoltre un link porta direttamente il visitatore alle pagine redatte settimanalmente in cui sono contenute le notizie riguardanti i pordenonesi nel mondo, mentre un’altra sezione consente di visualizzare le pubblicazioni edite da Efasce sull’emigrazione e disponibili nella biblioteca della sede. Infine l’area dedicata al download, dove poter scaricare documenti, video e pubblicazioni dell’ente e la galleria fotografica con le immagini delle principali manifestazioni ed eventi organizzati. C’è poi tutta la parte dedicata ai social media; dal 2015 l’Efasce ha attivato un account twitter con user @efascepn che “rimbalza” i cinguettii proprio sul sito web dell’associazione. Presenti inoltre i link alla pagina facebook nonché al canale youtube dove sono stati caricati i servizi giornalistici, alcuni speciali riguardanti i protagonisti dell’emigrazione pordenonese nel mondo e la sintesi dei raduni annuali.

Stando ai numeri raccolti dal precedente sito web, oltre che dall’Italia gli accessi avvengono anche da quanti vivono negli Stati Uniti, Argentina, Brasile, Canada e Romania. Alcuni contatti provengono anche dalla Cina, Thailandia e Colombia. Inoltre si riscontrano sempre più connessioni attraverso l’uso di smartphone e tablet. “Abbiamo deciso di compiere questo cambiamento – spiega il presidente dell’ente Michele Bernardon – per rendere le pagine più accattivanti e in linea con le esigenze espresse dalla nuova emigrazione. Daremo quindi maggiore spazio alle informazioni, news e video, pubblicando il materiale che ci giungerà dai tantissimi segretariati sparsi per il mondo. L’esigenza di rafforzare la comunicazione – conclude Bernardon – è diventata imprescindibile per poter raggiungere tutti i nostri emigranti. Per questa ragione, nel corso dell’ultimo raduno dei pordenonesi nel mondo svoltosi la scorsa estate a Porcia, abbiamo dato vita anche a una diretta streaming, che ha raggiunto molti corregionali presenti in tutti e cinque i continenti”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!