“Elemento imprescindibile nello sviluppo del comparto”

18 Novembre 2020

TRIESTE. “La politica regionale ha chiesto all’unanimità e trasversalmente di essere partecipe nel progetto di aggregazione che sta interessando i Consorzi Agrari italiani, fra cui anche quello del Friuli Venezia Giulia. Condivido e appoggio tale richiesta poiché, in ogni caso, la più importante cooperativa agricola e agroalimentare del nostro territorio dovrà essere una parte imprescindibile per lo sviluppo e la valorizzazione del comparto agricolo regionale”. Lo dichiara il presidente della II Commissione, Alberto Budai (Lega), in una nota stampa sull’audizione odierna inerente la situazione del Consorzio agrario del Friuli Venezia Giulia alla presenza dell’Assessore regionale alle risorse agroalimentari, forestali, ittiche e montagna, Stefano Zannier.

In particolare, Alberto Budai aggiunge: “In Commissione c’è stato un clima collaborativo e responsabile poiché l’importanza del Consorzio Agrario è cosa nota a tutti. Non ci sono state né aperture né chiusure a priori, la volontà espressa in modo bipartisan è che la Commissione, così come tutto il Consiglio, vengano resi partecipi affinché la soluzione possa essere da stimolo all’agricoltura di questa regione”.

“Il mondo dell’agricoltura sta affrontando sfide epocali e tutte le possibilità devono essere vagliate con estrema attenzione e cautela. Detto ciò, è emersa platealmente la volontà da parte della politica regionale di voler avere voce in capitolo sul tema della fusione e farò tutto quello che è nelle mie possibilità perché ciò avvenga” conclude la nota stampa di Budai.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!