Editoria digitale nelle scuole Domani i risultati del progetto

6 Settembre 2016

TRIESTE. La scuola di oggi e di domani può crescere e cambiare anche grazie alle iniziative locali: nell’anno scolastico 2015-2016 l’Immaginario Scientifico è stato capofila del progetto speciale della Regione “Editoria Digitale – Realizzare attività didattiche in forma di laboratorio per nuovi ambienti di apprendimento”, di cui mercoledì 7 settembre verranno presentati i risultati, a Trieste, nel Liceo Scientifico G. Galilei.

IS_EditoriaDigitale_01Il progetto ha avuto come obiettivo quello di mettere a disposizione di docenti e alunni delle scuole secondarie di I e di II grado strumenti e ambienti di apprendimento innovativi, mediante l’utilizzo delle nuove tecnologie. A partecipare attivamente al progetto, in qualità di partner, sono stati diversi Istituti Comprensivi e Scuole secondarie di II grado della Regione: l’IC di Codroipo, l’IC di Maniago, l’IC “Ai Campi Elisi” di Trieste, l’ISIS “Brignoli-Einaudi-Marconi” di Gradisca d’Isonzo, l’ISIS “A. Malignani” di Udine, i Licei Scientifici “G. Oberdan” e “G. Galilei” di Trieste. Attraverso corsi di formazione e incontri con i docenti, si è cercato di promuovere l’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, in modo da aumentare l’interazione fra docenti della medesima disciplina e di discipline interconnesse, implementando modalità collaborative con tecnologie innovative, aumentando al contempo le possibilità di condivisione di materiali fra docenti e alunni.

Lo strumento adottato per la condivisione dei materiali è stato individuato nella piattaforma Moodle, sistema open che permette l’implementazione continua di contenuti testuali e multimediali, nonché l’inserimento di animazioni e quiz per testare il grado di conoscenza acquisita. La piattaforma è disponibile sul sito dell’Università di Trieste: editoriascolasticafvg.units.it. Inoltre, è stata sviluppata una App gratuita, a cura di Divulgando, per la visualizzazione dei contenuti anche su smartphone e tablet.

Il programma di mercoledì, che inizierà alle 10 ed è aperto a tutti gli interessati, prevede interventi da parte di alcuni insegnanti che hanno preso parte al progetto, e che illustreranno quali possono essere le applicazioni delle nuove tecnologie nello studio di diverse discipline scolastiche, nonché un approfondimento sulla didattica informale e sugli strumenti oggi disponibili per corredare le lezioni che si tengono in classe.

Condividi questo articolo!