Ecopiazzola per due comuni

4 Settembre 2013

PALMANOVA. Si sono conclusi i lavori di realizzazione dell’ecopiazzola intercomunale voluta congiuntamente dai Comuni di Bagnaria Arsa e di Palmanova per la gestione della raccolta dei rifiuti non destinati al conferimento nei cassonetti. L’ecopiazzola si trova in via Palmanova in comune di Bagnaria Arsa, al confine con il territorio comunale di Palmanova. I lavori si sono conclusi nelle scorse settimane con l’ultimazione delle parti edili, l’allestimento dei cassoni, delle navette, la predisposizone degli uffici e la piantumazione degli alberi. L’ecopiazzola accoglierà i rifiuti ingombranti, gli oli esausti, i rifiuti elettronici ed elettrici, le batterie esauste e tutti quei rifiuti che, per quantità, dimensione e particolarità non vanno nei cassonetti della differenziata.

Positivo il sopralluogo effettuato dai sindaci dei due comuni, Cristiano Tiussi e Francesco Martines assieme agli assessori all’ambiente Tiziano Felcher e Luca Piani che hanno potuto constatare come tutto sia pronto per l’inaugurazione prevista per fine settembre e per la messa in funzione, programmata a partire dal 1 ottobre.

L’ecopiazzola sarà avviata con i seguenti orari “sperimentali”: martedì 10.30 -13.00; giovedì 14.00 – 16.00; sabato 9.30 13.00. Le amministrazioni intendono verificare durante i primi mesi di esercizio la congruità delle fasce orarie e della qualità del servizio. Per agevolare il conferimento nel primo periodo di avvio, considerato l’elevato afflusso prevedibile, gli orari saranno estesi in modo da venire incontro alle esigenze dell’utenza. I comuni consigliano in ogni caso di dilazionare il conferimento del materiale arretrato lungo tutto il mese di ottobre per non sovraccaricare l’ecopiazzola nei primi giorni di messa in funzione.

“Siamo molto soddisfatti della scelta di fruire di un’unica ecopiazzola – commentano gli assessori Felcher e Piani – che ha comportato risparmi nella realizzazione, ma soprattutto negli oneri di gestione. Risparmi che ci consentono di garantire ai cittadini un servizio migliore con un orario di apertura più esteso”.

L’opera è costata 240 mila euro in confinanziamento tra i due comuni. I sindaci Tiussi e Martines rivolgono un ringraziamento all’ex assessore provinciale Enio Decorte e al presidente della Provincia Pietro Fontanini: “Ci hanno sostenuto e hanno condiviso da subito la scelta di realizzare un’unica ecopiazzola a servizio di più Comuni, segno che la sinergia e la condivisione dei servizi è una modalità amministrativa condivisa e apprezzata. Ora ci attendiamo che, conclusa l’opera, possa essere erogato quanto prima il contributo provinciale, bloccato per i vincoli del patto di stabilità”.

La data dell’inaugurazione verrà fissata a breve.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!