E’ stata una buona annata agricola. Ma i prezzi?

14 Novembre 2015

POLCENIGO. Un’annata agricola positiva, ma resta il nodo dei prezzi che penalizzano le imprese. Questo in estrema sintesi quanto la Coldiretti di Pordenone rivendicherà domenica in occasione della sessantacinquesima giornata provinciale del Ringraziamento, occasione sentita di bilancio, confronto e riconoscenza. L’appuntamento è in programma a Polcenigo con il ritrovo alle 10.30 nel piazzale della chiesa di San Giacomo Apostolo. Dopo la messa che sarà celebrata alle 11, seguirà la benedizione dei mezzi agricoli, gli interventi delle autorità e il buffet Campagna Amica con i prodotti delle aziende agricole del territorio.

“Certamente – commenta il presidente provinciale Cesare Bertoia-. L’annata si è chiusa positivamente, ma non ci siamo sui prezzi. Zootecnia, frutticoltura e seminativi sono i comparti che stanno soffrendo più di tutti. Basti pensare al latte, dove la mobilitazione è permanente. Gli allevatori sono sotto pagati. Uscire o no da questa situazione significa tener aperte o chiudere le stalle, mantenere l’occupazione e un comparto vitale per tutto l’indotto dell’agricoltura”.

Importante è uscire da questa situazione. Il direttore della Coldiretti Antonio Bertolla non ha dubbi sull’azione sindacale messa in atto dall’associazione. “Dobbiamo continuare a parlare ai consumatori e a sensibilizzare chi fa la spesa e chi ogni giorno sul piatto crede di mangiare una pietanza made in Italy che italiana non è. Vogliamo mettere in trasparenza il settore agroalimentare, che ogni giorno è minacciato dalle speculazioni che mettono a rischio la qualità dei prodotti del nostro territorio e fanno crollare i prezzi alla produzione. Dobbiamo cercare più alleati possibili – conclude – per avere l’opinione pubblica dalla nostra parte ed avere così più forza per scardinare certi sistemi economici”.

Condividi questo articolo!