E’ cresciuta a Palazzolo la sensibilità al dono di organi

8 Luglio 2018

PALAZZOLO DELLO STELLA. “Da aprile, in tre mesi, le adesioni sulle carte d’identità alla donazione di organi a Palazzolo dello Stella sono state 17 su 60, un dato che reputiamo positivo. In prevalenza si tratta di giovani. Più difficile l’ok tra gli over 50. Pochissimi i no”: questo quanto dichiarato dal sindaco di Palazzolo dello Stella, Franco D’Altilia, nel corso della conferenza stampa sul tema della donazione di organi, alla luce dei provvedimenti attuati dal Comune in proposito e delle iniziative che s’intende proporre per l’anno scolastico 2018/19.

Erano presenti alla conferenza stampa anche l’assessore comunale, Antonella Zanello, i consiglieri comunali Luciana Bini e Marisa Biasutti, il dirigente nazionale AIDO (associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule) Daniele Damele, il presidente e il segretario dell’AIDO provinciale udinese, rispettivamente, Salvatore Saccoia e Giuseppe Sclosa. “Siamo felici che quasi uno su tre – ha detto Damele – abbia espresso il consenso alla donazione rinnovando la carta d’identità” confermando la disponibilità di AIDO a “venire a formare gli addetti all’anagrafe e realizzare iniziative di sensibilizzazione nelle scuole per bambini, ragazzi, ma anche insegnanti e genitori”. Damele e gli altri rappresentanti dell’AIDO hanno, quindi, ringraziato la consigliera Bini per essersi fatta portavoce dell’inserimento della scelta per la donazione sulle carte d’identità ottenendo l’unanimità del Consiglio comunale in proposito.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!