Due volontari alla Pro Buri

1 Febbraio 2021

BUTTRIO. Un anno con la Pro Loco Buri per due giovani all’interno di un progetto sull’artigianato locale collegato all’agenda 2030 dell’Onu e propedeutico all’inserimento nel mondo del lavoro: queste in sintesi le caratteristiche del nuovo bando di Servizio Civile Universale dedicato al progetto “Artisti e artigiani di ieri, oggi e domani per una nuova cultura glocal Friuli Venezia Giulia” (settore Patrimonio storico, artistico e cultura; area di intervento: Valorizzazione storie e culture locali) promosso dal Comitato Regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia e che vede l’associazione di Buttrio tra le realtà aderenti.

“Da diversi anni – spiega il presidente della Pro Loco Buri Emilio Bardus – accogliamo i giovani per un cammino insieme che è pure un progetto formativo. Anche lo scorso anno, pur con la situazione determinata dal Covid-19, il giovane che ha svolto con noi il Servizio Civile Universale ha potuto mettere a disposizione le proprie competenze per raccontare il territorio e per la valorizzazione del nostro patrimonio materiale, tra natura e storia, e immateriale di tradizioni e usanze. Aspettiamo ora due nuovi candidati per questo interessante progetto sull’artigianato”.

“Scopo del progetto – aggiunge Valter Pezzarini presidente del Comitato Regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia – è la riscoperta e promozione delle espressioni tradizionali dell’artigianato locale, in un cammino condiviso verso la sostenibilità ambientale del territorio. Ma non solo: nei 12 mesi del servizio l’operatore volontario potrà partecipare attivamente alla vita associativa della Pro Loco o del Consorzio, ponendosi quindi al servizio della propria comunità. La novità di quest’anno, in accordo con l’Unpli nazionale, sarà quella che i partecipanti potranno avere un tutoraggio di tre mesi volto a favorire l’accesso al mondo del lavoro al termine del servizio”.

Il Servizio Civile Universale, rivolto a candidati che dovranno avere tra i 18 e i 28 anni di età, prevede un impegno di 25 ore settimanali 6 giorni su 7, anche festivi, con assegno mensile di 439,50 euro. L’avvio del progetto è previsto per la primavera del 2021. Per iscriversi i candidati dovranno avere almeno il diploma quinquennale e non aver già svolto il servizio civile e non vantare rapporti di lavoro con il sodalizio per il quale opereranno.

Iscrizioni entro il 15 febbraio alle 14 in sola modalità online (https://domandaonline.serviziocivile.it) utilizzando il proprio codice Spid (per sapere come ottenerlo basta cliccare www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid). Una sola domanda presso un unico ente, pena l’esclusione. I cittadini appartenenti ad altri Paesi dell’Unione Europea o extra Unione Europea regolarmente soggiornanti in Italia, potranno accedere alla piattaforma attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento. Nella sezione “Selezione volontari” del sito www.serviziocivile.gov.it e in www.scelgoilserviziocivile.gov.it sono presenti tutte le informazioni per meglio orientare coloro che sono interessati a partecipare.

Per ogni informazione sul bando nelle Pro Loco e Consorzi Pro Loco del Fvg si può contattare la Segreteria Regionale Pro Loco Fvg allo 0432-900908 o scrivere a serviziocivile@prolocoregionefvg.it. Tutte le info sono inoltre disponibili sul sito web www.prolocoregionefvg.it

Condividi questo articolo!