Don Geretti e Somaglino leggono e riflettono su Dante

15 Luglio 2021

Massimo Somaglino

LIGNANO. “Su Dante, riflessioni e letture dalla Divina Commedia” è il titolo della serata-evento con don Alessio Geretti e Massimo Somaglino che si terrà venerdì 16 luglio, alle 21, nella suggestiva Chiesetta di Santa Maria del Mare di Lignano Sabbiadoro per la rassegna “Notti di mezza estate”. Fortemente voluta dal Comune e dall’Assessore alla Cultura, Ada Iuri, la lettura vedrà l’inedita ‘fuga a due voci’ che condurrà lo spettatore alla (ri)scoperta della parola dantesca. Sarà don Alessio Geretti a condurre il percorso, spaziando da un canto all’altro, dall’Inferno sino al Paradiso, commentando le più celebri terzine dantesche evocate da Massimo Somaglino. La trama sonora, calata nell’atmosfera suggestiva della pineta lignanese, restituirà tutta la potenza della voce di Dante e il valore di ciò che la Commedia ha nel presente. Un modo semplice, ma dal profondo spessore intellettuale per celebrare i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta, anche a Lignano Sabbiadoro.

Don Alessio Geretti

“Notti di mezza estate” proseguirà venerdì 23 luglio, questa volta alle 19.30, con “Stagioni – Ieri, oggi, domani”, concerto narrato dell’Orchestra giovanile Filarmonici Friulani che, insieme al meteorologo Luca Mercalli, che affronterà in musica e parole l’evoluzione delle stagioni e un punto di vista inedito sui cambiamenti climatici. Il 29 luglio, nuovamente alle 21, sarà il trio Fabiano Fantini, Elvio Scruzzi e Claudio Moretti, ovvero il Teatro Incerto, a farsi in quattro insieme ad Angelo Floramo. Porteranno a Lignano il loro nuovissimo spettacolo “Guarnerius”, co-produzione di Css Teatro stabile di innovazione Fvg, aArtistiAssociati, La Contrada Teatro Stabile di Trieste e Teatro Miela/Bonawentura. Un viaggio vero e proprio quello dei tre cramars partiti da Gradisca di Sedegliano alla volta di un monastero in Svizzera per dare la triste notizia della morte di Guarnerio d’Artegna. Ad accoglierli, però, troveranno un monaco benedettino sui generis, Adelmo interpretato da Floramo, che condividerà con loro non soltanto alcuni assaggi della vita del celebre umanista che ci ha donato la prima biblioteca pubblica del Friuli, ma anche una buona fetta di prosciutto.

Conclude il programma della prima edizione della rassegna “Notti di mezza estate” Vittorio Sgarbi, ormai di casa a Lignano Sabbiadoro, che il 3 agosto, ore 21, presenterà il suo nuovo libro “Il bene e il male. Dio, Arte e Scienza” edito da La Nave di Teseo (2020). A dialogare con il critico e storico dell’arte, sarà nuovamente don Alessio Geretti in un volo imprevedibile di indagine sul concetto del Bene.

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero fino ad esaurimento posti. È possibile prenotare utilizzando l’app Eilo (disponibile gratuitamente per iOs e Android), oppure collegandosi a https://goeilo.web.app/, oppure scrivendo un’email a prenotazioni@eilo.it

In caso di maltempo, le serate si svolgeranno al Cinecity, via Arcobaleno 12, Lignano Sabbiadoro.

Informazioni – info@filarmonicifriulani.com | 3495003366

Condividi questo articolo!