Distribuzione dei pettorali per l’Unesco Cities Marathon

30 Marzo 2019

Partito il conto alla rovescia per l’edizione 2019 dell’Unesco Cities Marathon, in programma domenica 31 marzo su un percorso che collega tre siti – Cividale, Palmanova e Aquileia – appartenenti al Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Circa 2.500 gli iscritti tra runners, pattinatori e triathleti. Stamane in Piazza Grande a Palmanova, con l’apertura del Centro Maratona, è cominciata la distribuzione dei pettorali di gara. Alle 17, conferenza stampa di presentazione dei top runners. Interverrà anche il professor Mauro Ferrari, illustre scienziato friulano, trapiantato negli Stati Uniti, atteso al via della sua settima Unesco Cities Marathon.

Nella Loggia di Piazza Grande il Centro Maratona, oltre alla distribuzione dei pettorali, gli atleti potranno ritirare i pacchi gara sino alle 19. Lo si potrà fare anche domenica dalle 7 alle 8, in zona partenza a Cividale, mentre per gli atleti della Iulia Augusta Half Marathon la distribuzione proseguirà domenica, dalle 8 alle 9.45, al Centro Maratona di Palmanova. Il centro espositivo della maratona ospiterà anche aziende del mondo del running ed eventi podistici. Al Centro Maratona sarà inoltre ancora possibile iscriversi alle gare che compongono il ricco cartellone 2019 dell’Unesco Cities Marathon.

Qualche numero oltre ai 2.500 iscritti. Circa mille i partecipanti tra la maratona e la nuova Iulia Augusta Half Marathon. I friulani sono 420. Ventidue le nazioni rappresentate al via. Quattro i continenti (manca solo l’Oceania). La società con più iscritti è Jalmicco Corse (39 atleti). Seguono il Gs San Giacomo di Trieste (29) e Podismo Buttrio (26). Gli atleti meno giovani tra i partecipanti alla maratona sono l’austriaco Valentin Wulz (classe 1945) e la triestina Eliana Tomasetig (1952). I più giovani? Il goriziano Luca Bortolin (1994) e la nigeriana Ayobami Kuburat Mohammed (1992). Un atleta, il padovano Nazzareno Bedin, compirà gli anni (45) proprio domenica. Compleanno anche per un partecipante alla mezza maratona, il triestino Mauro Cenci, che domenica festeggerà 54 anni.

La Casa del Miele Nardini premia i migliori atleti dell’Unesco Cities Marathon: i vincitori (uomo e donna) della maratona e i migliori classificati italiani (uomo e donna) riceveranno un cesto di miele e prodotti dell’alveare. Ai quattro atleti sarà inoltre donato un quadro di Stella, una giovane e promettente artista friulana-

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!