Da Tarcento il panettone giudicato miglior tradizionale

29 Novembre 2020

TORINO. Si è conclusa la nona edizione dello storico concorso torinese “Una Mole di Panettoni”, concorso che da anni premia i migliori grandi lievitati provenienti da tutta Italia. Due successi, come vedremo, per i pasticceri friulani. Ecco chi sono i vincitori di questa edizione.

Categoria Panettone tradizionale di scuola piemontese (basso con la glassa): Terzo classificato Antica Pasticceria Castino di Pinerolo (TO) – capo pasticcere Davide Muro; Secondo classificato Panificio Pan e Dolci di San Martino di Lupari (PD) capo pasticcere Luca Gottardello; Primo classificato Panificio I frutti del Grano di Collegno (TO) – capo pasticcere Marco Voci.

Il panettone del Forno Rizzo

Categoria Panettone tradizionale di scuola milanese (senza glassa): Terzo classificato Pasticceria La Ruota di Agropoli (SA) – Capo Pasticcere Rosetta Lembo; Secondo classificato Pasticceria La Delizia di Santa Maria La Carità (NA) – Capo Pasticcere Michele Somma; Primo classificato Il Forno Rizzo di Tarcento – Capo Pasticcere Alessandro Rizzo.

Categoria Panettone Creativo: Terzo classificato Pasticceria Franchini di Soleto (LE) – Capo Pasticciere Alessandro Franchini – Panettone “Cupeta caffè e fichi”; Secondo classificato Pasticceria Memmolo di Mirabella Eclano (AV) – Capo Pasticcere Annibale Memmolo – “Pan Nocciolatte”; Primo classificato Pasticceria Mascolo di Visciano (NA) – “Panettone Borbonico” – Capo pasticcere Giuseppe Mascolo.

Categoria Panettone Salato: Terzo classificato Pasticceria Dolcevita di Codroipo – Capo pasticcere Simone Bortolus – Panettone Salato con speck di Sauris, cipolla rossa di Cavasso e della Val Cosa (presidio slow food) e formaggio latteria della latteria di Pradis di sopra; Secondo classificato Pasticceria Vanily di Carinaro (CE) – Capo pasticcere Luigi Conte – Panettone Salato Papacelle e Baccalà; Primo classificato Antica Pasticceria Castino di Pinerolo (TO) – Capo pasticcere Davide Muro – Panettone Salato pesto e pomodori secchi, olive taggiasche e parmigiano.

“Abbiamo assistito a un panel di panettoni strepitosi”, hanno detto Laura Severi e Matilde Sclopis di Salerano, organizzatrici dell’evento, dopo i risultati della giuria capitanata dal pasticcere torinese Giovanni dell’Agnese. “Ringraziamo perciò i pasticceri di tutta Italia che hanno portato a Torino panettoni davvero interessanti”.

Una Mole di Panettoni 2020: le novità
Quest’anno la manifestazione dedicata ai grandi lievitati artigianali “Una Mole di Panettoni” presenta una grande novità: il primo sito e-commerce dedicato esclusivamente al panettone dei migliori artigiani del lievito madre, simbolo dolciario della pasticceria di eccellenza italiana, dove il pubblico potrà trovare una selezione davvero unica di prodotti. In occasione del Natale 2020, sul sito http://www.unamoledipanettoni.com/ è disponibile per il pubblico nazionale e internazionale un’accuratissima selezione di piccole produzioni artigianali e grandi lievitati premiati, di capaci, intraprendenti, tenaci e creativi professionisti del settore della pasticceria che utilizzano solo lievito madre e ingredienti naturali.

Un contenitore di grande eccellenza, che vuole diventare un punto di riferimento per chi cerca i prodotti dei migliori pasticceri italiani. Non solo un e-commerce natalizio: è precisa intenzione dell’organizzazione puntare a destagionalizzare sempre di più un prodotto come il panettone, approfittando dell’enorme creatività di chi lo produce e delle tantissime varianti che ormai si trovano nelle migliori pasticcerie dello Stivale, e che permettono di gustare il panettone 365 giorni l’anno. Durante il 2020 saranno per questo in programma alcuni eventi primaverili ed estivi dedicati alla colomba, al panettone salato e all’aperitivo, al panettone estivo con il gelato nei luoghi di villeggiatura.

Una Mole di Panettoni 2020: il concorso
Nell’ottica di garantire sicurezza e minimizzare ogni possibile occasione di contagio, data la situazione sanitaria dovuta alla pandemia da Covid-19, quest’anno Una Mole di Panettoni ha limitato la sua attività al solo concorso, senza aprire le porte al pubblico come accadeva negli anni passati. Nell’ottica di dare continuità a un evento di successo, anche quest’anno l’appuntamento con Una Mole di Panettoni si è tenuto all’Hotel Principi di Piemonte di Torino, dove sabato 28 novembre si è riunita una giuria di esperti del settore, per decretare i migliori panettoni dell’anno. Per accedere al concorso i pasticceri hanno dovuto firmare una rigorosa lettera di impegno sui metodi di lavorazione dei loro panettoni: sono stati ammessi al concorso solo ed esclusivamente lievitati prodotti con lievito madre e non sono stati ammessi panettoni contenenti mono e di gliceridi, conservanti in genere, coloranti o aromi di sintesi che non siano naturali.

Una Mole di Panettoni: la storia
Ideato e organizzato dall‘agenzia di eventi Dettagli, Una Mole di Panettoni ha celebrato la sua prima edizione nelle sale di Palazzo Cavour nel dicembre 2012 con la partecipazione di 5.000 visitatori. La seconda e terza edizione si sono svolte nelle sale storiche del Museo del Risorgimento Italiano a Palazzo Carignano, mentre le edizioni successive si sono svolte nelle sale dell’Hotel Principi di Piemonte con la partecipazione di quaranta artigiani pasticceri provenienti da tutta Italia e di dodici mila visitatori.

Nato sicuramente a Milano più di 500 anni fa e diventato famoso in tutto il mondo, il panettone è un prodotto davvero unico, tra i pochi che ancora conservano l’antico metodo di lievitazione naturale. Una tradizione che, però, si rinnova. Infatti, negli ultimi venti anni, sono state proposte numerose variazioni: liscio, farcito, con o senza glassa, ripieno di crema, cioccolato o gelato, con o senza uvetta o frutta candita. La costante è sempre l’amore che gli Italiani hanno per questo dolce, immancabile su ogni tavola delle feste natalizie.

Dettaglieventi organizza e promuove eventi pubblici e privati di alto profilo in location eleganti e di grande fascino. Dettagli esordisce a Torino nel novembre 2010 con la Prima Edizione di Principi d’Eccellenza “esclusivamentemaschile”, e da allora realizza appuntamenti di grande successo: oltre a Una Mole di Panettoni, anche Una Mole di Olio, Una Mole di Colombe e Cioccolato, Una Mole di Pane e tante altre manifestazioni legate soprattutto al mondo dell’enogastronomia.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!