Da oggi l’indagine telefonica sulle imprese artigiane

1 Luglio 2014

UDINE. Al via dal 1 luglio le interviste telefoniche a 600 imprese artigiane della provincia di Udine per la XVII indagine congiunturale sull’artigianato friulano condotta dall’Ufficio Studi di Confartigianato Udine. L’indagine semestrale sull’artigianato viene eseguita materialmente, su incarico di Confartigianato Udine, dall’Irtef, Istituto per la ricerca sulle tecniche educative e formative di Udine. E’ la più importante ricerca, compiuta in Fvg, per analizzare l’andamento dei principali indicatori del settore artigiano nel precedente semestre, la fiducia degli artigiani e le loro previsioni per la seconda parte del 2014. In questa edizione i temi di attualità sono legati all’opinione degli imprenditori sulle unioni e fusioni degli enti territoriali, per diminuire la spesa pubblica.

Il presidente provinciale Graziano Tilatti – si legge in una nota – invia anticipatamente un sentito ringraziamento a tutti gli imprenditori che collaboreranno a questa indagine in modo da poter conoscere nel dettaglio i numerosi problemi di questo settore e impostare insieme alle istituzioni regionali e nazionali le politiche più adatte a risolverli.

Le aziende contattate sono estratte, in modo casuale, dall’Albo delle imprese artigiane della provincia di Udine, stratificate per divisioni Ateco. L’intervista telefonica viene fatta in modalità Cati (Computer Aided Telephone Interviewing), ottenendo circa 600 questionari validi che rappresentano pressappoco il 4% della popolazione oggetto di campionamento, costituita dai circa 15 mila artigiani della provincia di Udine. L’indagine viene svolta nel rispetto della normativa sulla privacy. Per maggiori informazioni contattare l’Ufficio Studi di Confartigianato Udine (tel. 0432.516717 e-mail nserio@uaf.it).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!