Da Crédit Agricole soluzione di ‘investimento green’

25 Febbraio 2021

MILANO. Crédit Agricole Italia propone in esclusiva una nuova soluzione di investimento sostenibile a supporto dell’economia: si tratta dei Capital Protected Impact Green Certificates emessi da Crédit Agricole Corporate and Investment Bank, leader di mercato nell’emissione di obbligazioni green. Questa iniziativa è l’ultima messa a punto dal Gruppo Crédit Agricole, da sempre impegnato per promuovere uno sviluppo sostenibile e attento alle tematiche Ambientali, Sociali e di Governance.

I fondi raccolti tramite l’emissione di Green Certificates sono utilizzati a supporto del portafoglio di Green Loans di Crédit Agricole Cib, costituito da prestiti a imprese e progetti che mostrano prestazioni superiori in termini Ambientali, Sociali e di Governance (Esg). Le imprese e i progetti idonei per il portafoglio Green sono dedicati esclusivamente alla transizione verso un’economia più rispettosa dell’ambiente e sono i leader in termini di prestazioni nel loro settore. I settori ammissibili includono energie rinnovabili, efficienza energetica, gestione di acqua e rifiuti, trasporti pubblici.

“Gli investimenti responsabili rappresentano oggi un trend importantissimo e, in questo contesto, sappiamo di poter contare sulla solida expertise di Crédit Agricole Cib, primo emittente mondiale di obbligazioni green – ha dichiarato Aldo Graniero, responsabile Marketing di Crédit Agricole FriulAdria. Il nostro Gruppo è concretamente impegnato nella costruzione di una via italiana verso l’economia sostenibile. Gli investimenti in chiave Esg rappresentano una leva fondamentale della transizione green e ci vedono ingaggiati al 100% insieme a tutte le società del Gruppo in Italia”.

I Green Certificates sono indicizzati alle performance dell’indice Msci Europe Select Green 50 5% Decrement, composto dalle 50 più grandi compagnie europee per capitalizzazione in Borsa – selezionate da Msci attraverso un rigoroso processo di valutazione – che offrono prodotti e servizi con il maggior impatto positivo sull’ambiente. I temi chiave presi in considerazione sono: energie alternative, sostenibilità dell’acqua, costruzioni “green”, prevenzione dell’inquinamento ed efficienza energetica. I Green Certificates emessi da Crédit Agricole Cib (Ratings S&P: A+; Moody’s: Aa3; Fitch: AA-), sono denominati in Eur e hanno una scadenza di 5 anni (17 Marzo 2026). Prevedono il pagamento di premi potenziali lordi annui pari allo 0,40% per i primi 4 anni nel caso in cui l’indice non perda più del 50%. A scadenza, se la performance dell’Indice alla data di osservazione finale è positiva, i Certificates rimborsano il prezzo di emissione maggiorato della performance dell’Indice. Se, al contrario, la performance dell’Indice alla data di osservazione finale fosse negativa, i Certificates rimborserebbero il prezzo di emissione decurtato della performance dell’Indice. Tale importo, in ogni caso, non potrà mai essere inferiore all’85% del prezzo di emissione.

I Capital Protected Impact Green Certificates saranno disponibili fino al 12 marzo – salvo chiusura anticipata – in esclusiva per i clienti di Crédit agricole Italia e, in Friuli Venezia Giulia e Veneto, per i clienti di Crédit Agricole FriulAdria. Una richiesta sarà inoltrata per l’ammissione alla negoziazione sulla piattaforma elettronica gestita da EuroTLX Spa.

Condividi questo articolo!