Covid ed enti locali: è necessaria una proroga

13 Marzo 2020

UDINE. ”La Regione vada incontro alle esigenze di sindaci e uffici delle amministrazioni locali prorogando le scadenze cui i Comuni devono ottemperare, ma che difficilmente potranno essere osservate”. È l’invito del capogruppo del Patto per l’Autonomia, Massimo Moretuzzo, che, con il collega Giampaolo Bidoli, interroga la Giunta regionale per sapere, alla luce delle difficoltà operative generate nei Comuni dall’emergenza coronavirus, “se ha considerato le scadenze che gli enti locali si trovano a dover rispettare prossimamente e se ha considerato tempi e modi per prevedere una loro deroga”.

In numerosi enti locali, interi organi politici sono stati posti in quarantena preventiva, analogamente diversi uffici sono impossibilitati a operare in condizioni normali. ”L’indeterminatezza della situazione attuale non consente previsioni certe sulla ripresa della programmazione puntuale delle attività degli enti locali, a partire dalla trasformazione delle Uti in Comunità, passaggio per il quale in norma è stata prevista la scadenza del 31 marzo», commentano Moretuzzo e Bidoli. ”La Regione tenda loro una mano”.

Condividi questo articolo!