Corso di rianimazione nelle scuole del Pordenonese

4 Ottobre 2017

PORDENONE. Al via Keep the Beat 2017, corso di rianimazione cardio-polmonare per le scuole secondarie di secondo grado. Il progetto ha come obiettivo insegnare agli studenti dei trienni superiori le manovre di rianimazione cardio-polmonare che, insieme all’utilizzo del defibrillatore, possono contribuire alla sopravvivenza delle persone colpite da arresto cardiaco. ​Più di 1.000 persone muoiono ogni giorno in Europa per arresto cardiaco e molte​ ​potrebbero essere salvate grazie a un maggiore coinvolgimento dei cittadini nella catena del soccorso.

Partecipanti alla scorsa edizione

​Dopo aver formato per 6 anni migliaia di studenti (quasi 2.000 solo nel corso dell’ultimo anno scolastico di cui oltre 600 hanno ottenuto la certificazione anche per l’utilizzo del defibrillatore), il progetto è al via anche per l’anno accademico 2017/2018 coinvolgendo otto istituti scolastici pordenonesi: IIS Flora, Liceo Scientifico Grigoletti, Istituto Vendramini, Liceo Leoparti Majorana, IPSIA ISIS, IIS Torricelli, ITSSE Mattiussi e IIS Tagliamento. Altre tre scuole hanno aderito nelle province di Treviso e Venezia. Il Centro Studi e Formazione Gymnasium ha studiato e sviluppato questo progetto con la supervisione scientifica di Tommaso Pellis, medico anestesista rianimatore di grande esperienza internazionale, e con il coordinamento artistico di Carlo Zoratti, regista e direttore artistico dei tour live di Lorenzo Jovanotti.

Il risultato è un percorso didattico di grande impatto emotivo che coinvolge gli studenti dal primo incontro in aula fino alla finale della competizione di rianimazione cardio-polmonare che, a maggio, vedrà il confronto delle migliori classi per singolo istituto.​ ​Il progetto Keep the Beat, sostenuto da Friulovest Banca e da Cimolai S.p.a., ha ispirato la realizzazione di un cortometraggio animato in fase di realizzazione da parte dell’artista spagnolo Sergi Sanchez, che sarà presentato entro il 2018 nei maggiori festival del cinema animato a livello mondiale.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!