Cooperative protagoniste della “social innovation”

6 Novembre 2014

Luigi_Piccoli_foto_okPORDENONE – Dieci cooperative sociali con altrettanti progetti innovativi che hanno fatto del bene alle comunità in cui operano: il Consorzio Leonardo, che riunisce le Cooperative sociali della provincia di Pordenone dialogando anche con Confcooperative Pordenone, ha raccolto le esperienze delle proprie aderenti nella pubblicazione “Buone prassi Innovative”, vera e propria finestra che mette in evidenza come le cooperative partecipino da protagoniste al cambiamento in atto sul territorio.

“Come afferma Marco Crescenzi, uno dei massimi esperti del settore della Social Innovation – ha spiegato il presidente del Consorzio Leonardo Luigi Piccoli – , la riflessione più feconda e partecipativa è quella che parla di comunità prima che di business, di cittadini prima che di mercati, di società prima che di social, di partnership tra attori prima che di “multinazionali sostenibili”, di Stato e di welfare come conquista di civiltà. A Londra, la patria della Social innovation, insegnano che non è tanto importante “cosa” fai o quante “attività” svolgi, ma come tu saprai fare la differenza nella vita della gente. Tale ragionare per “risultati” ci fa essere manager, professionisti e agenti di cambiamento assai migliori”.

Nella pubblicazione, sostenuta da Bcc Pordenonese e Friulovest Banca, sono raccontate le esperienze della cooperativa Abitamondo, con il suo sistema Cerco casa che offre mediazione sociale per la locazione, e della Cooperativa Sociale ACLI, con il sostegno a 80 assistenti famigliari. Cooperativa Futura ha realizzato il libro gioco “99 domande”, mentre la cooperativa Il Colore del grano ha realizzato un intervento per intercettare fragilità nel rapporto genitori figli e “Il Granello” di San Vito al Tagliamento interventi per insegnare abilità motorie utili nella vita quotidiana per disabili gravi. I distributori automatici di bevande e snack solidali Equosolda de Il Piccolo principe, le borse caritatevoli de Il Ponte, il recupero di componenti elettrici per Karpòs, il sostegno ai giovani ospiti nel proprio centro minori della coop Laboratorio scuola e l’educazione dei più piccoli nelle scuole d’infanzia per Melarancia: queste gli altri progetti innovativi raccontati nel volume, scaricabile online dal sito www.consorzioleonardo.pn.it.

Inoltre il Consorzio Leonardo ha dato il proprio contributo al capitolo sull’agricoltura sociale nel libro della scuola di managemente Asvi intitolato “Social innovation e social business” curato dal citato Marco Crescenzi.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!