Confartigianato continuerà a migliorare le sue strutture

31 Ottobre 2015

UDINE. Molte le personalità di spicco all’inaugurazione dei nuovi uffici di Confartigianato Udine Servizi in viale Ungheria: oltre 1.000 metri quadri nei quali lavorano quotidianamente 20 persone che offrono servizi e consulenze a 600 imprese. C’erano il sindaco Furio Honsell e l’assessore comunale Alessandro Venanzi, il questore Claudio Cracovia e il comandante della Brigata Alpina Julia gen. Michele Risi, l’assessore provinciale Leonardo Barberio e il vice sindaco di Cividale Daniela Bernardi e ovviamente il presidente provinciale di Confartigianato Udine Graziano Tilatti con tutti i vertici dell’Associazione e il padrone di casa Daniele Nonino, presidente di Confartigianato Udine Servizi (gli uffici sono della società di servizi di Confartigianato Udine).

IMG_4346E’ stato proprio Nonino, dopo aver ringraziato il direttore Sandro Caporale e la sua squadra anche per questo importante intervento, ad annunciare l’intenzione di proseguire nel percorso di rinnovamento degli uffici e delle strutture su tutto il territorio della provincia di Udine. “Continuiamo ad investire in strutture e uffici, nella formazione del personale e nell’aggiornamento dei sistemi informatici – ha detto Nonino – perché crediamo nell’artigianato e nella piccola impresa” che è e che sarà sempre di più – ha aggiunto il presidente Tilatti – “non solo l’ossatura ma buona parte del corpo del sistema economico del Fvg, una realtà che ha saputo mantenere l’occupazione anche negli anni di crisi e che è ora pronta a ripartire a patto che le istituzioni la lascino lavorare”. “Fare sindacato – ha aggiunto Nonino – significa anche fornire buoni servizi e un sistema di servizi più innovativo e qualificato migliora l’assistenza che riusciamo a fornire agli artigiani e alle micro e piccole imprese”.

È stata una cerimonia informale quella voluta da Daniele Nonino: è cominciata con la benedizione dei locali da parte di don Giancarlo Brianti della parrocchia delle Beata Vergine del Carmine e con il taglio del nastro con il sindaco di Udine Furio Honsell, che ha ricordato come “l’artigianato sia alla base non solo dell’economia, ma anche della qualità della vita dei cittadini, anche grazie a organizzazioni come Confartigianato” e con la visita dei locali. Gli interventi delle autorità solo dopo un brindisi benaugurale. Fra i presenti anche il presidente onorario di Confartigianato Udine, Carlo Faleschini.

Condividi questo articolo!