Comincia con la tombola l’autunno dell’Operaia

6 Settembre 2015

PORDENONE. La tradizionale Tombola dell’8 settembre, la festa dei 120 bambini protagonisti dell’estate a Palazzo e un nuovo anno all’insegna della musica. Inizia così l’autunno della Storica Società Operaia di Pordenone, che affronta un fine anno di festa per celebrare il 149mo compleanno, ricordando il lontano 1866 della sua istituzione.

Papu Tombola_LowAd inaugurare il nuovo programma di iniziative è la tradizionale Tombola di martedì 8 settembre, giornata di festa per la città sul Noncello, quando dalle 17,15 la piazzetta del Municipio di Pordenone si trasformerà in un’arena capace di attirare ogni anno duemila persone di tutte le età, pordenonesi e non, che si accalcano sotto i portici e sulla platea allestita di fronte alla Loggia, attirati dalla gioco e dal caso, a caccia dei numeri fortunati. Ricco il montepremi, ovvero 1.200 euro per chi realizzerà la Tombola, 500 euro per la cinquina, 300 per la quaterna e 400 euro per chi farà il Tombolino. A condurre, animare e “dare i numeri”, sarà come da tradizione il duo composto dai Papu, con la partecipazione tradizionale della Filarmonica di Pordenone diretta dal maestro Didier Ortolan. Saranno cinquemila le cartelle della Tombola (al costo di un euro ciascuna, per informazioni contattare la segreteria) in un’edizione organizzata dalla Storica Società Operaia e che trova realizzazione grazie alla collaborazione del Comune di Pordenone, Pordenone Fiere, FriulAdria Crédit Agricole e strumenti musicali di Lorenzon Giuseppe.

Tombola_lowSettembre sarà anche il mese di apertura delle iscrizioni alla Scuola di musica popolare Luigi Mascagni cogestita dalla Storica Società Operaia e dalla Filarmonica di Pordenone, e diretta dal maestro Luigi Fanna. Sono quasi una quarantina i corsi organizzati dalla scuola, che negli scorsi anni si è accreditata come capofila di una rete di 18 istituti musicali e ha attivato la convenzione con il Conservatorio di Udine. In partenza a ottobre i corsi che spaziano dalle classi di strumento (fiati, tastiere, a corda, percussioni) e di teoria, a quelli canori (lirico, moderno e coro), alla composizione (informatica musicale e improvvisazione). Oltre alle sezioni dedicate alla musica d’insieme, vero e proprio “vivaio” per la banda cittadina.

Disegni al parco - A Palazzo mi diverto_lowL’assaggio di festa del programma autunnale di attività della Storica Società Operaia, sarà il pomeriggio di sabato 12 settembre dalle 17, assieme agli oltre 120 bambini che da metà giugno a fine luglio hanno frequentato i punti verdi “A palazzo mi diverto e conosco il mondo”. Saranno festeggiamenti con musica (con l’esibizione al pianoforte di alcuni piccoli ospiti della scuola di musica L. Mascagni, e le due canzoni scritte da Tonino Stival durante i laboratori), ma anche l’occasione per i bambini di vedere esposti i loro lavori realizzati durante l’estate (i mosaici così come le pitture). Durante il pomeriggio sarà messa in scena la prima della pièce “Il fantastico libro del cuoco”, uno spettacolo curato da Francesco Bressan (del Gruppo Teatro Pordenone Luciano Rocco) e che vede protagonisti proprio i bambini nelle vesti di attori, scenografi e autori del racconto redatto durante i laboratori di scrittura creativa curati da Anna Labombarda e da cui è stata tratta la sceneggiatura.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!