Cividale: tariffe inalterate per i servizi scolastici

1 Settembre 2013

CIVIDALE. L’aumento generale dei costi non toccherà i servizi scolastici della refezione, trasporto scuolabus e preaccoglienza. Anche per l’anno scolastico 2013/2014, infatti, il Comune di Cividale del Friuli ha mantenuto inalterate le tariffe “per non appesantire ulteriormente le famiglie in un periodo di forte crisi economica” spiega l’assessore alle politiche sociali, Flavio Pesante. Si tratta di servizi molto richiesti e di fondamentale supporto per mamme e papà.

Preaccoglienza

Per la preaccoglienza, si agevolano i genitori che lavorano e che hanno la necessità di portare a scuola i figli in anticipo rispetto all’apertura normale dei cancelli; il servizio costerà 50 euro all’anno per il primo figlio, 40 per il secondo figlio e sarà gratuito dal terzo figlio. Per accedervi è necessario presentare domanda all’Ufficio servizi scolastici del Comune entro il 9 settembre 2013.

Trasporto scolastico giornaliero

Per accedere al servizio di trasporto scolastico giornaliero si pagherà come lo scorso anno: “Le spese a carico delle famiglie, il 25% del totale del costo, andranno a coprire, difatti, solo una piccola parte di quella sostenuta dal Municipio – spiega Pesante -. Il pagamento sarà unico per l’intero anno scolastico: per la scuola dell’infanzia la tariffa sarà di 100 euro per il primo figlio, euro 55 per il secondo figlio, gratuito dal terzo. Per le primarie, invece, accesso al servizio con 90 euro all’anno per il primo figlio, 50 per il secondo e gratis dal terzo.

Scuolabus per le uscite didattiche

Per le scuole che chiederanno l’utilizzo degli scuolabus per le uscite didattiche la concessione sarà gratuita per tutte le gite all’interno del territorio comunale e per cinque uscite extra comune, mentre sarà applicato, come in passato, un rimborso di 20 euro più Iva per eventuali ulteriori esigenze.

Refezione scolastica

“Nessun rincaro per i residenti nemmeno per la refezione scolastica – comunica Pesante – mentre un lieve aumento è stato applicato ai non residenti; il Comune sostiene con fondi del proprio bilancio il 37% della spesa totale del servizio”. Ecco i costi per un intero anno scolastico: per le scuole dell’infanzia si va da 61 euro per i residenti a 117 euro per i non residenti; alle scuole primarie con orario a tempo pieno i cividalesi pagheranno 67 euro e i non residenti 102 euro. Per tre rientri alla settimana le famiglie cividalesi pagheranno euro 38 euro/mese (50 per non residenti), mentre per due rientri settimanali il costo annuo è di 230 euro (340 per i non residenti). Le tariffe sono state calcolate comprendendo dei bonus assenze che per le scuole dell’infanzia equivalgono a 15 giorni, per le primarie e per la secondaria di primo grado a 5 giorni.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!