Città Fiera premia 12 classi

10 Maggio 2018

MARTIGNACCO. Le dodici classi più fortunate hanno ritirato i premi ad estrazione in occasione della cerimonia di premiazione della quarta edizione di “Città Fiera premia la classe”, tutte le altre hanno ricevuto in regalo un prezioso kit di materiale didattico.

Foto Petrussi

L’estrazione dei super premi ha visto vincitrici le seguenti classi: la Classe IB della Scuola Primaria G. Pascoli, più una, la Classe IV della Scuola Primaria A. Matiz di Timau-Cleulis, la Classe II IA dell’I.T.I. G. Bearzi di Udine, le Classi Sezione B della Scuola dell’Infanzia L. Linda di Martignacco, la Sezione C della Scuola dell’Infanzia di Terenzano, la Classe B della Scuola dell’Infanzia in Lingua Slovena CRICEK di Doberdò del Lago, la Classe II B della Scuola Primaria G. Rodari di Udine, La Classe IV della Scuola Primaria C.B. Conte di Cavour di Muzzana, la Sezione Medi Scuola Materna della Divina Volontà di Spilimbergo, la Classe IV B della Scuola Primaria E. de Amicis di Bannia-Fiume Veneto.

Foto Petrussi

Le classi estratte hanno avuto la fortuna di ricevere premi in dotazioni didattiche come lavagne elettroniche, tablet con custodia, macchine fotografiche con accessori e videoproiettori tascabili. Il premio speciale Faber-Castell & Office Gallery è andato alla Classe IA della Scuola Primaria Ospedaletto di Gemona che ha vinto la preziosa valigetta di colori.

Foto Petrussi

In occasione della premiazione, per l’originalità del loro elaborato, hanno ricevuto una menzione speciale e un premio YOUNGO tutti i piccoli alunni delle classi Sezione B dei medi e Sezione C dei grandi della Scuola dell’infanzia di Mortegliano che guidati dalle loro maestre, hanno creato e messo in scena una favola di Yo, la coloratissima mascotte dei locali leisure YOUNGO, che oltre a curare l’animazione dell’intera giornata, diventa protagonista del concorso creativo “I colori dell’Amicizia, i colori di Yo”, in lingua friulana. Un esperimento per trasmettere all’insegna del gioco ai più piccoli il legame con le proprie radici e la propria tradizione dialettale.

All’evento sono intervenuti: Antonio Maria Bardelli, Presidente del Gruppo Bardelli, Mariolina Brovelli, Responsabile Marketing di Faber-Castell, Paolo Busetti, agente di zona per Faber-Castell e Laura Rizzi Delegata del Magnifico Rettore per i Servizi di Orientamento e Tutorato dell’Università di Udine. La conclusione della giornata per festeggiare insieme è stata affidata agli allievi pasticceri dell’Istituto alberghiero Stringher che con la loro professionalità hanno realizzato il dolce con le decorazioni dedicate all’evento. La forte sinergia che si è creata con l’istituto, conferma l’importanza della collaborazione con le realtà del territorio e sottolinea la sensibilità alle iniziative di responsabilità sociale a cui si dedica Città Fiera.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!