Cinque proposte (costo zero) di Coldiretti Pn ai candidati

26 Febbraio 2018

PORDENONE. Cinque proposte a costo zero per i primi cento giorni di governo. Questo il manifesto politico che la Coldiretti di Pordenone ha presentato ai candidati al Parlamento. Il documento è stato illustrato dal presidente Cesare Bertoia e dal direttore Antonio Bertolla. Presenti Luca Ciriani (Fratelli d’Italia), Paolo Coppola (Pd), Franco Dal Mas (Forza Italia), Vannia Gava (Lega), Markus Maurmair (Patto per l’Autonomia), Maria Chiara Santoro (5Stelle), Giorgio Zanin (Pd). Tutti hanno sottoscritto il documento, pur avanzando alcune precisazioni, ma anche alcuni ulteriori consigli.

Le proposte del manifesto Coldiretti sono a costo zero, non necessitano di coperture di bilancio ma soltanto di convinzione e coraggio. Etichettatura obbligatoria con l’indicazione dell’origine della materia prima per tutti i prodotti alimentari; l’istituzione di un Ministero del cibo che sovraintenda l’intera filiera partendo dall’agricoltura; semplificazione e sburocratizzazione; rimuovere il segreto sulle importazioni per rendere trasparenti i flussi commerciali delle materie prime; una nuova norma sui reati agroalimentari.

Questi in estrema sintesi i punti contenuti nel manifesto politico che il presidente della Coldiretti Bertoia ha sottoposto all’esame e al parere dei candidati, in una logica di metodo di lavoro basato sulla proposta e condivisione. Bertoia ha in chiusura rivendicato la bontà del lavoro di Coldiretti, organizzazione di categoria che può esprimere un progetto economico e politico ed ha una visione di futuro per il Paese e per le proprie imprese.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!