Cinghiali fuori controllo Il Governo faccia qualcosa…

29 Luglio 2020

TRIESTE. “È necessario gestire correttamente il territorio per evitare situazioni pericolose che potrebbero ledere la sicurezza dei cittadini, oltreché causare ingenti danni agli imprenditori agricoli. L’Esecutivo nazionale non può continuare a voltarsi dall’altra parte e, assieme al territorio, va trovata una soluzione all’eccessiva proliferazione dei cinghiali”. Queste le parole del consigliere regionale Diego Bernardis, che, facendosi portavoce di alcuni imprenditori agricoli dell’Isontino, punta i riflettori sul tema dei danni causati dai cinghiali alle imprese agricole del Friuli Venezia Giulia. E aggiunge: “Purtroppo l’esecutivo nazionale a guida Movimento 5 Stelle non vuole sentirci e fa finta che il problema non esiste. Più volte, attraverso l’assessore regionale all’agricoltura, Stefano Zannier, abbiamo interpellato il Governo su questo tema, ma non abbiamo ottenuto risposta”.

“La Regione pone grandissima attenzione a un problema che purtroppo continua a ripetersi negli anni con sempre maggiore frequenza. I nostri agricoltori – conclude Bernardis – chiedono di essere messi nelle condizioni di poter lavorare, altrimenti dovremo aggiungere al danno causato dal Covid-19 anche le devastazione dei campi operate da un numero di cinghiali oramai fuori controllo”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!