Cinema giapponese, scandinavo e western europei alle Giornate del cinema muto 2017

30 Ottobre 2016

_mg_8820pjPORDENONE – Saranno anticipate rispetto alla normale calendarizzazione le date della 36a edizione delle Giornate del Cinema Muto di Pordenone, che si terrà al Teatro Verdi dal 30 settembre al 7 ottobre 2017. Il festival avrebbe dovuto svolgersi come sempre a partire dal primo sabato di ottobre ma è stato necessario anticipare di una settimana per la concomitanza del tutto straordinaria con SICAM, il Salone Internazionale dei Componenti, Accessori e Semilavorati per l’Industria del Mobile, che si svolge presso la Fiera di Pordenone e che per il 2017 ha dovuto a sua volta anticipare le proprie date in base al calendario internazionale delle fiere di settore.

L’accordo è stato riaggiunto dopo una serie di incontri fra i responsabili delle due manifestazioni, il presidente della Fiera di Pordenone e le autorità cittadine. Sebbene si tratti di eventi di natura diversa, le Giornate del Cinema Muto e SICAM usufruiscono degli alberghi pordenonesi facendo registrare il tutto esaurito. La loro concomitanza avrebbe dunque messo in crisi le strutture ricettive e creato problemi a entrambi.

Dopo il successo della 35a edizione del festival, il nuovo direttore Jay Weissberg e gli altri organizzatori delle Giornate sono già al lavoro sul programma dell’anno prossimo, che prevede fra le altre cose un’importante rassegna sul cinema muto giapponese. Proseguirà con nuovi titoli l’esplorazione del cinema scandinavo che ha tratto ispirazione e impulso dai capolavori di Mauritz Stiller e Victor Sjöström, così come la rassegna sulle origini del western (l’attenzione questa volta sarà per le produzioni europee), mentre giungerà a conclusione, con una terza parte, il progetto dedicato al pioniere del cinema italiano Luca Comerio.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!