Chiesta la creazione di una Oasi naturalistica a Lignano

5 Marzo 2020

UDINE. Movimento Difesa del Cittadino Fvg e Comitato Difesa Riviera Nord di Lignano hanno notificato agli Assessori regionali alla difesa dell’Ambiente, alle Infrastrutture e Territorio, alle Risorse Forestali, alla Direzione centrale Difesa dell’Ambiente, al Servizio Valutazioni Ambientali, al Servizio Geologico, al Servizio Pianificazione paesaggistica, Territoriale, alla Direzione centrale Risorse forestali, al Servizio Biodiversità e p.c. al Presidente Fedriga, formale istanza di voler pianificare – quanto prima possibile – l’avvio di un tavolo di confronto per ricercare soluzioni tecnicamente sostenibili, con il coinvolgimento del Comune di Lignano, che consentano all’area Sic (Sito di Interesse Comunitario) e Zona Speciale di Conservazione designata con decreto ministeriale 21 ottobre 2013 ai sensi della Direttiva Habitat, la realizzazione di un’oasi naturalistica protetta accessibile, visitabile dal pubblico ma esente da qualsiasi ipotesi edificatoria.

E’ quanto annunciato in un comunicato dal presidente del Movimento Difesa del Cittadino Fvg, Raimondo G. Englaro e dal Presidente del Comitato Difesa Riviera Nord Lignano, Silvio Reginato. La necessità di un confronto urgente trae origine dagli obblighi derivanti dalle proprie finalità statutarie ed istituzionali, esercitando quindi le azioni finalizzate a perseguire la rappresentanza degli interessi dei Cittadini consumatori ed Utenti (circa 1.500 le firme raccolte sul territorio e consegnate al Sindaco di Lignano il 2 marzo) a tutela, valorizzazione e protezione della natura e dell’ambiente, delle biodiversità e la tutela della salubrità dello stesso, alla salvaguardia ambientale e faunistica. ”Da oltre vent’anni – si spiega – l’intera area di Riviera Nord, di proprietà della società Pineta Mare Lignano Spa, permane in stato di abbandono e quindi con continue intrusioni da parte di soggetti poco raccomandabili, tossicodipendenti, ect. La questione è complessa: coinvolge il Comune, la Regione, il Ministero dell’Ambiente e anche, in ultima istanza la Direzione Generale Ambiente della Commissione Europea”. In sostanza, Mdc e Comitato Difesa Riviera Nord Lignano intendono perseguire l’obiettivo di veder realizzata ”un’oasi naturalistica accessibile, visitabile ma esente da ogni intervento edificatorio”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!