Cerimonia nel ricordo di 23 partigiani fucilati a Udine

10 Febbraio 2017

UDINE. Domenica 12 febbraio, a partire dalle 10.30, avrà luogo la cerimonia in ricordo in dei 23 partigiani osovani e garibaldini fucilati dai fascisti di Salò l’11 febbraio del 1945. La commemorazione si terrà presso la lapide che li ricorda, posta all’entrata ovest del cimitero di S.Vito a Udine. Dopo la deposizione della corona presso la lapide sarà il Sindaco di Udine, prof. Furio Honsell a portare il saluto della città medaglia d’Oro al Valor Militare per la guerra di Liberazione. L’orazione ufficiale è affidata a Franco Iacop, Presidente del Consiglio Regionale. Alla cerimonia, coordinata dal Presidente dell’Anpi provinciale di Udine, Dino Spanghero, sarà presente anche il Sottosegretario di Stato alla Difesa, onorevole Domenico Rossi.

In questa occasione si darà luogo anche allo scoprimento di due targhe con le quali il Comune di Udine ha inteso dedicare il piazzale e la rotatoria antistante l’ingresso ovest del cimitero di S.Vito, ai partigiani fucilati l’11 febbraio 1945. Alla fine della manifestazione una delegazione si recherà al cippo posto nelle vicinanze, dedicato alla memoria di Mario Cesca “Napa”, fucilato dai nazisti, in via dei Martiri 7, dove sarà deposta una corona di alloro.

All’alba dell’11 febbraio 1945, i fascisti, comandati da un ufficiale nazista delle Ss, fucilarono 23 partigiani. Era la rappresaglia per l’assalto del commando garibaldino di Gelindo Citossi “Romano il Mancino” alle carceri di via Spalato, attuato il 7 febbraio con la liberazione di tanti partigiani. Ecco i nomi e le date di nascita dei fucilati: Bernardon Carlo (Cavasso Nuovo, 11.9.26), studente, partigiano Garibaldi Sud Arzino, nome di battaglia “Silo”; Bernardon Michele (Cavasso Nuovo, 22.9.26), operaio, partigiano I Divisione Osoppo, nome di battaglia “Ettore”; Bernardon Osvaldo (Cavasso Nuovo, 5.7.16), manovale, partigiano I Divisione Osoppo, nome di battaglia “Aquila”; Bernardon Reno (Cavasso Nuovo, 20.4.26), manovale, partigiano Garibaldi Sud Arzino, nome di battaglia “Polo”; Chinese Antonio (Resia 11.8.11), insegnante, partigiano NOVJ, Resianskij Btg. Clede Luigi (Gamel – Lubiana); Dovigo Pietro (Noventa di Piave); Giordano Attilio (Nimis, 30.5.19, res. a Tricesimo), studente, partigiano Garibaldi Natisone, Brg. Picelli, nome di battaglia “Bill”; Juri Lino (Buttrio 19.1.21) contadino, GAP; Lovisa Ferdinando (CavassoNuovo, 25.4.16), manovale, partigiano Garibaldi Sud Arzino, nome di battaglia “Guerra”; Lovisa Mario Francesco (Cavasso Nuovo, 2.9.23), manovale, partigiano I Divisione Osoppo, nome di battaglia “Terribile”; Manca Gesuino (Teralba – Cagliari, 3.3.17, residente a Cavasso Nuovo), manovale, partigiano I Divisione Osoppo, nome di battaglia “Figaro”; Maraldo Fortunato (Cavasso Nuovo, 26.7.21), manovale, partigiano I Divisione Osoppo, nome di battaglia “Uragano”; Maroelli Giovanni (Artegna, 10.9.23), meccanico, partigiano III Brigata Osoppo; Parmesan Bruno (Venezia 14.4.24,) residente a Cavasso Nuovo, partigiano I Divisione Osoppo, nome di battaglia “Venezia”; Petrucco Osvaldo (Cavasso Nuovo, 3.11.16), contadino, partigiano I Divisione Osoppo, nome di battaglia “Scarpa”; Pontello Vincenzo (Cavasso Nuovo, 28.5.18), meccanico, partigiano I Divisione Osoppo, nome di battaglia “Fulmine”; Pradolin Luciano (Tramonti di Sopra, 28.2.21), insegnante, comandante partigiano I Divisione Osoppo, nome di battaglia “Goffredo”: Serena Renzo (Cavasso Nuovo, 25.11.25), meccanico, partigiano I Divisione Osoppo, nome di battaglia “Julia”; Stabile Renato (Aquileia, 11.8.25), operaio, GAP Garibaldi Friuli; Tomasso Ubaldo (Frisanco 25.3.21), artigiano, partigiano Garibaldi Sud Arzino; Zambon Gino (Cavasso Nuovo, 14.3.26), operaio, partigiano Garibaldi Carnia, nome di battaglia “Garibaldi”; Zambon Giovanni (Cavasso Nuovo, 30.7.1896), pavimentatore, partigiano I Divisione Osoppo, nome di battaglia “Pecio”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!