Ceccarelli Group: continuità guardando al futuro

17 Ottobre 2020

Bernardino e Luca Ceccarelli

UDINE. Garantire la continuità storica del gruppo, di valori cardine come passione, dedizione, educazione e umiltà, ma con il «dovere di guardare al futuro in segno di rispetto ai nostri collaboratori, ai clienti e a chi ha costruito questa importate realtà». Dopo la scomparsa del grande imprenditore e magnate sportivo Bernardino Ceccarelli, per il gruppo leader nel settore dei servizi di logistica e trasporti è tempo di guardare al futuro e proseguire con nuovo slancio nella gestione di un’azienda che nelle sedi di Udine,Trieste, Padova, Milano e Prato conta circa 170 dipendenti e garantisce servizi ogni mese a 1.500 clienti, quasi 10 mila in tutto.

A guidare il gruppo, che anche nel periodo della grande crisi del 2008 ha sempre vantato bilanci in crescita fino ad arrivare nel 2019 a 32 milioni di euro di consolidato, sono ora il figlio Luca insieme alla madre Mariarosa Zermano in qualità di vicepresidente. Il primo nell’azienda da oltre 15 anni e la seconda al fianco del marito dal lontano 1994. Una successione già iniziata lo scorso anno sotto la guida del cavalier Dino, che con lucidità e lungimiranza aveva già deciso il passaggio di consegne per mantenere ben ancorata alla famiglia la governance, e concretizzare un processo riorganizzativo interno iniziato diversi anni prima per proiettare la Ceccarelli Group verso nuove sfide.

«In questi mesi – commenta il presidente Luca Ceccarelli –, i racconti di aneddoti sconosciuti e di piccoli gesti di galanteria e umanità che mio padre ha seminato in 75 anni di vita ci hanno confermato che l’unico modo che abbiamo per onorare la sua memoria è continuare ciò che lui aveva iniziato, con la stessa grinta e passione, senza mai dimenticare i solidi valori che lo hanno guidato sia dal punto di vista imprenditoriale che umano. I clienti – continua – sono e saranno al centro del nostro progetto, che ha le sue fondamenta nell’ascoltare le loro necessità e cercare di anticipare i loro bisogni. Una vera e propria missione che non smetteremo di portare avanti».

Per quanto riguarda l’immediato futuro, Ceccarelli punta allo sviluppo di tre settori strategici: la crescita sul trasporto internazionale, la consulenza e progettazione ingegneristica per la semplificazione delle supply chain dei clienti e, non da ultimo, lo sviluppo di sistemi informativi per l’ottimizzazione dei loro processi. Senza tralasciare il sostegno all’altra passione di Bernardino, lo sport, vissuto come missione sociale e, in particolare, alla “sua” squadra di volley Libertas Martignacco, società che da tre anni ha conquistato la serie A2 femminile. «L’eredità che lascia mio padre – conclude Luca – è enorme, ma se siamo tutti qui oggi è perché lui ci ha scelti, ci ha voluti nella sua squadra per lavorare duramente e vincere le sfide che ci attendono».

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!