Casarsa verso il gran finale

4 Maggio 2014

CASARSA. Un vino fresco, giovane e con tanto bollicine, tante quante gli amici che lo hanno aiutato in questa nuova impresa. È il vino del campione olimpionico Daniele Molmenti presentato per la prima volta alla 66ma Sagra del vino di Casarsa della Delizia. Pubblico numeroso e attento per la prima del prosecco targato Molmenti-Celot. Il campione di canoa ha spiegato la nascita del progetto: “Lavorare nella vigna – ha detto – è faticoso, ma lo faccio con passione e vedere una pianta che cresce è particolare. È un’emozione diversa da quella che si prova in allenamento o nelle gare; come tempistiche sono diverse, ma è una cosa in cui credo molto. Ci sono tanti amici poi che mi hanno dato una mano”.

20140502_200044La scelta è caduta su un vino giovane e destinato ai giovani, non solo nel gusto, come confermato dal sommelier della Fisar presente, ma anche nell’etichetta bianca e nera “perché ero stufo – ha detto – delle etichette quadrate di carta e dorate”. Etichetta, ha spiegato, che al buio si illumina. Al prosecco presentato in sagra seguirà quest’estate un Cabernet Franc, che sarà presentato con un packaging particolare, curato dalla moglie del campione.

Sollecitato dalle domande ha ripercorso la sua carriera, dalla Olimpiade di Pechino e la medaglia mancata “perché non ero ancora maturo”, ma anche la consapevolezza degli errori fatti e la certezza di poterlo conquistare un giorno l’oro olimpico, come poi accaduto a Londra nel 2013. E poi l’impegno e il sacrificio della sua famiglia, gli allenamenti vicino a Dubai dove è stato realizzato un canale apposito: “Ma presto – ha detto – ci saranno delle novità” ha annunciato senza svelare alcun dettaglio.

manfè 2La Sagra sta volgendo ormai al termine con gli ultimi due giorni di festa. Domenica via Menotti sarà animata dai mercatini di antiquariato e hobbisti e non mancheranno i prodotti tipici del territorio. Alle 16.30 appuntamento con i più piccoli con “L’isola del divertimento” a cura del Progetto Giovani nell’area antistante palazzo Burovich. Dalle 17 le vie del centro saranno animate dalla banda “La Rifiorita”, e alle 18 al Salone dei vini si potrà degustare l’abbinamento tra il Pinot grigio e il Montasio. Nell’area della cantina alle 17 cooking show con il vincitore di Masterchef Usa, Luca Manfè, che alle 20.30 proporrà la cena al ristorante Al Posta. Manfè ha legami forti con Casarsa dove è nata e vissuta sua madre Bruna. Il giovane cuoco sarà intervistato dalla giornalista Antonella Santarelli e parlerà non solo delle due ricette, di cui darà prova davanti al pubblico, ma anche della sua esperienza al più celebre reality culinario e dei suoi progetti futuri. In serata, alle 20.30, aspettando l’Adunata degli Alpini ci sarà il concerto del Coro alpino “Coretto Alpini e Amici” di San Martino al Tagliamento, diretto dal maestro Tarcisio Zavagno.

Lunedì 5 maggio gran finale della Sagra: alle 17 è in programma “Ragazzinfesta”, offerto dai gestori del Luna Park fino alle 21.30 e, alle 23, evento conclusivo.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!