Buttrio, vino capitale, dà il via alla Fiera numero 83

5 Giugno 2015

BUTTRIO. Al via la 83ma  edizione della Fiera dei vini di Buttrio con l’ufficiale taglio del nastro previsto alle 11,30 di sabato prossimo 6 giugno, nella splendida Villa di Toppo Florio, che ospiterà per due week end di giugno la storica kermesse dedicata ai vini da vitigni autoctoni. Alla cerimonia saranno presenti l’assessore alle risorse agricole e forestali della Regione Cristiano Shaurli, l’assessore alle attività produttive della Provincia di Udine Leonardo Barberio, il Direttore ERSA Agenzia Regionale per lo Sviluppo Rurale Paolo Stefanelli, il Presidente di BCC Manzano Silvano Zamò, Claudio Filippuzzi per Fondazione CRUP. A fare gli onori di casa il sindaco di Buttrio Giorgio Sincerotto e la Presidente di Pro Loco Buri Raffaella Canciani insieme a Mario Busso il curatore nazionale della guida Vinibuoni d’Italia del Touring, che di fatto ha decretato la nomina di Buttrio a capitale nazionale dei vini autoctoni facendo convergere nella città friulana, non solo la migliore produzione di vino da vitigni autoctoni del Friuli Venezia Giulia, ma anche la migliore di tutta la Penisola Italiana.

Nell’ambito della cerimonia di inaugurazione si terrà anche la premiazione da parte di Vinibuoni d’Italia e di Fiera Regionale dei Vini di Buttrio, di tre giovani protagonisti dell’impresa vitivinicola del Friuli Venezia Giulia. Sono in crescita infatti in Italia i giovani produttori di vino, secondo quanto diffuso dall’Associazione giovani imprenditori della Confederazione italiana agricoltori. Vinibuoni d’Italia dedicherà un approfondimento al tema nell’edizione del 2017 della Guida.

La 83a Fiera Regionale dei Vini a Buttrio in programma il 6-7 e il 13-14 giugno prossimi si preannuncia come un’edizione ricca di novità. Crescere ed innovare una formula di promozione del territorio pur nel rispetto della tradizione, questo l’obiettivo che si sono posti gli organizzatori Pro Loco Buri e Comune di Buttrio. Molti gli eventi culturali e i momenti di spettacolo che animeranno i due week end di giugno. Il vino sarà di fatto il filo rosso (e bianco) che unisce i vari momenti esperienziali a cui è invitato a partecipare il visitatore di BURI 83^ Fiera Regionale dei Vini. Dalle degustazioni, agli incontri a metà tra spettacolo e meditazione filosofica, alle riflessioni tra vino, paesaggio e territorio, alla musica, ai giochi di una volta, ai racconti: un programma che vuole soddisfare tutti, esperti, appassionati, famiglie e bambini.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!