Buri: i trevigiani di Refrontolo bravi non solo con le botti

14 Giugno 2015

DSC_1424_lrBUTTRIO. E’ stata la squadra del Refrontolo, cittadina in provincia di Treviso, a vincere la 20^ edizione del Palio delle Botti a Buttrio e con 88 punti totalizzati a guadagnare l’accesso alla gara nazionale che si terrà a settembre a Serrone in provincia di Frosinone. Seconda classificata la squadra di Avio (TN) e terza la squadra di Furore (SA). Il gruppo del Premariacco è riuscito a difendere i colori friulani conquistando comunque un terzo posto nelle gare di preparazione declinate in gara a spinta riservata alle sole donne, trasporto della botte e gara di vestizione del dio Bacco. Tra gli altri concorrenti Buttrio e Chiopris Viscone per il FVG, quindi Avio (TN) e Ghemme (NO). Una squadra determinata alla vittoria, quella di Refrontolo come ha saputo dimostrare piazzandosi al primo posto sia nella gare preparatorie che nella finale che ha visto le 8 squadre maschili spingere una botte della capacità di 500 litri lungo la strada tutta in salita che dal centro cittadino porta a Villa di Toppo Florio.

F4U_5481_lrLa sfida maggiore è stata comunque quella contro la pioggia battente che ha caratterizzato purtroppo l’intera giornata finale della Fiera Regionale di Buttrio, tanto da far annullare il concerto serale dei Playa Desnuda. Nonostante il maltempo, l’afflusso a Villa di Toppo Florio è stato continuo. Le degustazioni guidate dedicate nella giornata finale alla Malvasia e all’Amarone, curate dai coordinatori di Vinibuoni d’Italia, ONAV, ACAUD e della Fondazione Italiana Sommelier hanno registrato presenze costanti e interessate così come buono è stato l’afflusso dei visitatori che liberamente hanno degustato tra i 650 vini autoctoni di Enoteca Friuli Venezia Giulia e di Wine&Vine il banco degustazione dei vini autoctoni provenienti da tutta la penisola selezionati dalla Guida Vinibuoni d’Italia del Touring.

Buona e interessata presenza di imprenditori del settore vitivinicolo alla tavola rotonda VINO E GASTRONOMIA Due tesori da comunicare per crescere sui Mercati, tenutasi al mattino di domenica a cura della Fondazione Italiana Sommelier sezione FVG e moderata da Walter Filiputti con interventi del presidente nazionale Fondazione Sommelier Franco Maria Ricci, dell’economista Roberto Grandinetti dell’Università di Padova, del Presidente di Coldiretti FVG Dario Ermacora, del Consigliere regionale Vittorino Boem e di Rosanna Clocchiatti per la CCIAA di Udine. Da parte di tutti i presenti, così come sottolineato anche nell’intervento conclusivo del sindaco di Buttrio Giorgio Sincerotto, un appello a fare rete e muoversi con azioni sinergiche di promozione del territorio sotto la regia di una governance regionale e una unica doc Friuli.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!