Bruno Peres ha donato oltre 50 litri di sangue

3 Ottobre 2016

Bruno PeresFAGAGNA – Bruno Peres da Fagagna non è nuovo a questi traguardi, già giovanissimo fu insignito dei riconoscimenti dell’AFDS per i quantitativi di sangue intero donato. Persona conosciuta non solo a Fagagna per le sue molteplici attività svolte nell’ambito culturale e storico, ma soprattutto, Bruno Peres è conosciuto per il suo impegno nel sociale e a difesa dei cittadini essendo anche vice presidente provinciale del Codacons, presidente dell’Associazione Volontari del Friuli e consigliere comunale in rappresentanza dell’Unione Confederale Regionale nel comune di Fagagna.

Sessanta litri di sangue non sono pochi, ma Peres ribadisce che il dono non è una gara, bensì una è un senso di civiltà e di altruismo verso le persone malate che sono meno fortunate di chi gode di ottima salute. “Il dono del sangue, dice Peres, per le persone che sono in condizione di salute da poterlo fare dovrebbe essere un dovere di tutti. Nella nostra regione questo senso del dovere è sentito, ma i donatori potrebbero essere molti di più, basterebbe pensare un attimo a chi soffre negli ospedali. I giovani sensibili a tematiche diverse, devono dimostrare più coraggio e farsi donatori in massa, per sentirsi orgogliosi di dare se stessi a chi è meno fortunato di noi. Per quanto mi riguarda mi faccio l’augurio di poter continuare ancora per diversi anni a donare sangue, mi piace farlo e soprattutto mi sento appagato”. Donare sangue significa anche prevenzione, in quanto vengono effettuati ad ogni prelievo gli esami necessari a stabilire le buone condizioni di salute dei donatori, l’invito dunque a chi è in condizione di donare, andate a donare e siatene fieri.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!