Bosco Sacile a Carlino rinato grazie ad aziende come Miko

20 Maggio 2021

GORIZIA. In seguito alla collaborazione tra l’azienda goriziana Miko Srl, produttrice di Dinamica (microfibra per allestimenti automotive) e l’Azienda Agricola Natura7, compiuta grazie al portale wownature.eu, che permette a cittadini e imprese di proteggere le foreste esistenti e piantare nuovi alberi, Bosco Sacile di Carlino rinasce a nuova vita e torna accessibile al pubblico. La nuova veste dell’antica foresta sarà celebrata sabato 22 maggio alle 9 con un evento di inaugurazione aperto al pubblico, durante il quale si pianteranno le specie adottate (in caso di pioggia domenica 30 maggio). Chiunque desideri partecipare può collegarsi alla pagina www.wownature.eu/bosco-sacile/, prendersi cura o regalare un albero, e iscriversi online all’evento.

Il Bosco Sacile di Carlino, in Provincia di Udine, è un’antica foresta planiziale di ben 70 ettari, grande quanto 116 campi da calcio, molto importante per il territorio che la ospita, riconosciuta anche a livello europeo e catalogata come Zona di Protezione Speciale e Area Natura 2000. In passato l’area è stata danneggiata e la Società Agricola Natura7 l’ha acquistata dai vecchi proprietari per riportarla al grado di naturalità originario. Questo cammino è stato possibile grazie alla partecipazione del team di Etifor, spin-off dell’Università di Padova e ideatore della piattaforma wownature.eu, e grazie al coinvolgimento di Miko, la quale ha sostenuto importanti interventi e attività di protezione di impianto di nuovi alberi.

Il progetto ha previsto fin dall’inizio il ripristino dello stato di salute del bosco, nonché la riattivazione delle funzioni ricreative ed educative, quindi la riapertura dell’area al pubblico. Ma non solo. Come garanzia della qualità della gestione, il bosco ha ottenuto la certificazione Fsc (Forest Stewardship Council, lo standard indipendente e di parte terza di gestione forestale sostenibile più rigoroso e riconosciuto al mondo). “Abbiamo subito recepito la necessità di valorizzare le aree verdi che ci circondano e abbiamo scelto di sostenere il progetto ‘Bosco Sacile’ e intraprendere un percorso di sostenibilità con l’obiettivo di diventare una realtà Climate Positive entro il 2030, catturando più CO2 di quella emessa durante le nostre attività aziendali – ha osservato Benedetta Terraneo, business manager di Miko -. Da anni siamo vicini a temi legati all’ambiente e alla sostenibilità nella nostra quotidianità di fare impresa. Viviamo in tempi in cui abbiamo la responsabilità di porci obiettivi sostenibili perché la crescita di un’azienda passa anche attraverso la crescita del nostro pianeta”.

Miko S.r.l. (www.dinamicamiko.com) è un’azienda italiana di successo che produce Dinamica®, la prima microfibra ecologica con caratteristiche uniche, che ben si adattano ad un’ampia gamma di applicazioni. Dinamica viene prodotta usando poliestere riciclato attraverso un innovativo processo di lavorazione ad acqua, che non impiega solventi dannosi bensì utilizza basi completamente atossiche. Miko ha generato diverse soluzioni per il settore automotive proponendo microfibre riciclabili che sono ecologiche e che rispettano gli standard più esigenti. Questi prodotti sono stati scelti da importanti case automobilistiche per i loro interni auto in virtù dell’attenzione per l’ambiente, delle qualità tecniche senza rivali e delle caratteristiche estetiche incomparabili; perfetti per sedili e schienali, così come per pannelli, rivestimenti del tetto e interni delle portiere. Nel 2012, Dinamica ha ottenuto la certificazione Epd, il più avanzato riconoscimento di dichiarazione ambientale di prodotto.

Condividi questo articolo!