Bernardis: un freno agli allarmismi sul Corona Virus

3 Marzo 2020

TRIESTE. “La comunità scientifica e medica, con il supporto di studiosi e tecnici, è costantemente al lavoro per rispondere in maniera efficace all’emergenza dovuta alla diffusione del Corona Virus. Attualmente è controproducente alimentare inutili allarmismi con fake news e toni infondatamente catastrofisti; pertanto sarebbe auspicabile un collettivo abbassamento dei toni al fine di affrontare questo tema con cognizione”.

Lo dichiara il Consigliere regionale Diego Bernardis (Lega), commentando la notizia relativa all’impossibilità di rintracciare autisti di mezzi pesanti disposti ad attraversare il Brennero per arrivare a Gorizia e consegnare materiali indispensabili per completare i lavori di ristrutturazione di una scuola elementare goriziana. “Apprendo dalle recenti dichiarazioni del sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna, che la psicosi da Corona Virus ha conseguenze in diversi ambiti oltre a quello umanitario. Infatti, a quanto pare, non si trovano autisti disposti ad attraversare il Brennero per arrivare in Italia, in particolare a Gorizia, per consegnare dei materiali indispensabili a proseguire con i lavori di sistemazione della scuola elementare Frinta di via Codelli. Si tratta di un episodio molto grave – continua Bernardis – che deve far riflettere sulla necessità di abbassare i toni e a non prendere con eccessiva emotività questi eventi”.

L’esponente del Carroccio conclude affermando che: “Dovremmo trascorrere la nostra quotidianità senza stravolgimenti, frequentando i bar, andando a teatro, facendo la spesa al mercato, mangiando in ristorante e vivendo il territorio in modo da sostenere la nostra terra e la nostra economia regionale”.

Condividi questo articolo!