Barcolana: non solo regata ma molte iniziative collaterali

29 Settembre 2015

TRIESTE. Le iniziative collaterali organizzate, nell’ambito della 47° edizione della Coppa d’Autunno – Barcolana 2015, grazie al contributo della Fondazione CRTrieste, sono state illustrate nella sede dell’Ente da Lucio Delcaro, Vicepresidente del CdA della Fondazione CRTrieste e Mitja Gialuz, Presidente della S.V.B.G. La storica regata triestina non ha bisogno di parole per essere descritta. Una sfida del mare che in realtà è un incontro di partecipanti e visitatori. Tutti hanno in comune la passione per la vela e per il mare. “Un evento nel quale la città si riconosce e che è cresciuto ogni anno di più, passo dopo passo – sottolinea Lucio Delcaro in apertura -. Anche questa edizione vede un programma di iniziative sempre nuove sia in mare che a terra, che potenziano la Barcolana come evento turistico, con ampie ricadute anche sul tessuto economico e sociale del territorio. Per questo la Fondazione CRTrieste ha ritenuto di confermare il suo sostegno alle iniziative collaterali che oggi vengono illustrate”.

Foto1_lTra esse troviamo la BarcolanaLab – un po’ museo, un po’ laboratorio, un po’ mostra fotografica – realizzata con il sostegno anche della Provincia di Trieste e che si inaugurerà il 2 ottobre al Magazzino delle Idee; la BarcolanaYoung, la manifestazione che coinvolge i più giovani, legata dalle origini al nome della Fondazione e della Provincia di Trieste; la BarcolanaProduction, un progetto di divulgazione della cultura della tradizione marinara attraverso la realizzazione di un docu-film affidato al videomaker Pablo Apiolazza; la BarcolanaSmart, un progetto triennale avviato quest’anno, ispirato al concetto di “Smart City”, che ha l’obiettivo di garantire al pubblico della regata un accesso facile all’evento sia per quanto riguarda la logistica, sia per quanto riguarda la consultazione di informazioni aggiornate in tempo reale grazie alla App Barcolana realizzata per iOS e Android.

“Anche quest’anno la Fondazione CRTrieste si conferma uno dei partner fondamentali della Barcolana – ha dichiarato Mitja Gialuz – in modo particolare per gli eventi e le iniziative che riguardano i più giovani, come Barcolana Young che è nata proprio grazie al suo supporto. Un sostegno che non è mai venuto meno nel corso degli anni e che ci sta aiutando nel progetto di rilancio della Barcolana e nel suo ampliamento con nuovi eventi. Uno di questi è BarcolanaLab, un contenitore che si rivolge in maniera specifica ai ragazzi delle scuole medie. Hanno creduto nell’idea di una Barcolana più innovativa, più smart, per dare valore e risalto a tutta la città, che nei giorni di Barcolana si prepara ad accogliere migliaia di persone”.

Vediamo più nel dettaglio le singole iniziative.

BARCOLANA LAB
Al Magazzino delle Idee, vicino all’ingresso del Porto Vecchio: è uno spazio museale messo a disposizione dalla Provincia di Trieste, che proporrà diversi itinerari dedicati al mondo della vela. BarcolanaLab è, per cominciare, una affascinante esposizione di modellini di imbarcazioni a vela realizzata grazie alla collaborazione della Società marinara Aldebaran, del Museo del Mare di Trieste e di numerosi collezionisti privati. Il pubblico potrà ripercorrere, “navigando” tra un centinaio di veri e propri capolavori in miniatura, l’evoluzione della navigazione a vela, dai grandi vascelli in legno del Settecento e Ottocento agli scafi supertecnologici di oggi. L’aspetto didattico, dedicato agli allievi delle scuole media di Trieste è affidato al Laboratorio di modellismo e al Laboratorio di archeologia. Per il Laboratorio di modellismo è stato disegnato e realizzato il kit di montaggio di una piccola barca che gli alunni che partecipano al Laboratorio potranno costruire con le proprie mani, sotto la guida di modellisti esperti. Nel corso di una grande festa, sabato 10 ottobre, alla vigilia della Barcolana, le centinaia di modelli così realizzati prenderanno il mare nel corso di un grande varo collettivo.

Foto2_lIl Laboratorio di archeologia subacquea – realizzato grazie alla collaborazione della Soprintendenza Archeologia del Friuli Venezia Giulia – accompagnerà gli studenti in un inedito viaggio alla scoperta dell’archeologia che indaga i segreti della navigazione in epoca romana. Il Magazzino delle Idee diventa anche museo della Barcolana: sono esposti molti dei manifesti della regata e illustrate le particolarità di questa edizione. BarcolanaLab propone una nuova sfida, ideata in vista della cinquantesima edizione della regata, nel 2018. La sfida consiste nell’iniziare a scrivere una “storia collettiva per immagini” della regata, composta dalle tante storie di mare che hanno reso unico l’evento in 47 anni. All’interno del Magazzino delle Idee una parete sarà dedicata alle storie di Barcolana: ogni velista che ha partecipato almeno una volta all’evento potrà appendere un’immagine della sua imbarcazione, raccontando un episodio, un ricordo o celebrando un equipaggio.

BARCOLANA YOUNG
Ai giovani velisti della classe Optimist spetta un grande compito: quello di aprire i dieci giorni di regate della Barcolana, scendere in acqua nel Bacino San Giusto e regalare al pubblico il colpo d’occhio di oltre 350 “giovani vele” di fronte a Piazza dell’Unità. Di “piccolo” Barcolana Young ha solo l’età dei timonieri, compresa tra gli 8 e i 15 anni. Per il resto, è un grande evento, ricco di entusiasmo, di competizione e di voglia di divertirsi. Le regate sono in programma tra sabato 3 e domenica 4 ottobre: su un percorso nel Golfo di Trieste si sfidano i migliori velisti della classe Optimist, con una posta in palio davvero alta. L’evento, che gode di un contributo anche della Provincia di Trieste, prevede infatti bellissimi premi per atleti e circoli velici, ed è arricchito quest’anno dal suo nuovo ruolo: tappa finale del prestigioso circuito Kinder, classifica speciale che evidenzia il risultato dei giovani timonieri in alcune selezionate regate italiane. A terra sarà allestito lungo il Molo IV un “mini villaggio” per garantire la massima ospitalità ai velisti e per dare al pubblico la possibilità di vivere in diretta una regata in dimensione young.

BARCOLANA PRODUCTION – E’ un progetto di divulgazione della cultura della tradizione marinara, che la Barcolana rappresenta, attraverso la realizzazione di un docu-film affidato al video maker Pablo Apiolazza. Si tratta della seconda edizione del progetto: nel 2014 infatti Apiolazza ha firmato il video “Spirito della Barcolana”, che ha partecipato alla seconda edizione del “Sail In Festival”, una rassegna di film, foto e dibattiti dedicata interamente al mondo della vela, oltre ad aver avuto un grande riscontro di pubblico sui social media. Il docu-film della 47esima edizione della Barcolana esplorerà il tema della “libertà di navigare” e di quel grande spirito collettivo che da tutti i porti dell’adriatico porta gli appassionati di vela verso Trieste

BARCOLANA SMART
E’ un progetto triennale avviato nel 2015 dalla Società Velica di Barcola e Grignano in collaborazione con Fondazione CRTrieste e UniCredit, con l’obiettivo di garantire al pubblico della regata un accesso facile all’evento sia per quanto attiene la logistica, con Bluewago, che per la consultazione di informazioni sempre aggiornate in tempo reale. Il progetto si ispira al concetto di “Smart City” e in questo primo anno ha individuato quali partner la start-up Bluewago per la gestione dei charter (ovvero la possibilità di prenotare online posti in barche da regata o noleggiare intere imbarcazioni) e la società Ikon Srl che ha rilasciato in questi giorni la App Barcolana 2015 che rende disponibili su smartphone tutte un calendario eventi aggiornato in tempo reale.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!