Banca Ter chiude il secondo bilancio con valori lusinghieri

15 Giugno 2020

UDINE. Un utile lordo di 4,79 milioni di euro nel 2019, in aumento del 40% rispetto all’anno precedente, fondi propri che hanno superato i 160 milioni di euro e una massa gestita di 2,64 miliardi di euro. BancaTer Credito Cooperativo Fvg ha chiuso il suo secondo anno di esercizio con un bilancio estremamente positivo e un trend di crescita confermato anche nel 2020. Risultati brillanti che saranno sottoposti all’approvazione dell’assemblea dei soci in programma lunedì 29 giugno, alle 15, a Udine. È l’occasione per fare il punto sull’attività dell’istituto, sui risultati ottenuti e sugli obiettivi da raggiungere, oltre che per eleggere le cariche sociali. Un appuntamento tradizionale che quest’anno, a causa degli effetti della pandemia di Covid-19, si svolgerà con modalità diverse rispetto al passato, a porte chiuse.

«Vista l’eccezionalità del momento e l’esigenza di ridurre al minimo i rischi connessi all’emergenza sanitaria in corso – spiega il presidente Luca Occhialini –, il Consiglio di Amministrazione ha ritenuto di far ricorso alla soluzione organizzativa introdotta dal Decreto Cura Italia, prevedendo quindi che l’intervento dei soci in assemblea avvenga senza la loro partecipazione fisica, ma esclusivamente tramite il rappresentante designato, ovvero una società professionalmente attrezzata allo scopo che riceverà le deleghe e le istruzioni di voto su ciascun punto all’ordine del giorno da parte dei soci». Gli oltre 11 mila soci di BancaTer sono, dunque, chiamati al voto a distanza. Per renderli maggiormente partecipi e informarli sui contenuti e sullo svolgimento dell’assemblea, si è anche svolta sabato scorso una videoconferenza.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!