Atletica al via a Lignano

7 Luglio 2015

LIGNANO. Al via stasera a Lignano il 26° Meeting internazionale di atletica leggera Sport Solidarietà – 2° Trofeo Ottavio Missoni in programma alle 20 allo stadio Teghil di Lignano Sabbiadoro, dove sono attesi duecento atleti provenienti da venticinque Paesi. Giorgio Dannisi, presidente di Nuova Atletica del Friuli che organizza la manifestazione con il sostegno della Regione, del Comune di Lignano, di Friuladria Crédit Agricole e Centro Friuli – Sharp, assicura che in pista scenderà un cast di primaria grandezza, pronto a offrire un grande spettacolo agli appassionati di atletica che, come è tradizione, potranno assistere all’evento a titolo gratuito a fronte di un’offerta a favore della onlus per disabili Comunità del Melograno. Sulla rinnovata pista del Teghil, sono attesi tempi e misure di altissimo livello, ricercati da molti atleti in previsione dei Campionati del Mondo di agosto a Pechino, ricordando che nel 2013 a Mosca sono state tredici le medaglie vinte da atleti protagonisti a Lignano.

Meeting Sport Solidarietà LignanoGare strepitose nella velocità con nomi di prima grandezza mondiale, con stelle targate Giamaica e USA, molte reduci dai Trials a Kingston e Eugene, dove sono stati registrati tempi di grande rilievo sia al femminile, che al maschile. Attesissime le giamaicane del team che, da dieci stagioni, a seguito dei contatti instaurati nel 2006 proprio in occasione del Meeting Sport Solidarietà, si allena nella stagione estiva a Lignano. Tra queste spiccano Elaine Thompson, 10″84 sui 100m, 5^ al mondo e prima ai Trials giamaicani sui 200m, Natascha Morrison 11”03 e Christania Williams 11”11. Attese ai blocchi di partenza l’americana Shalonda Solomon da 11”06 e la migliore azzurra Jessica Paoletta 11”44.

100 maschili con quattro atleti sotto i 10”10. I giamaicani Andrew Fisher 10”01 e Julian Forte 10”06 se la vedranno con l’americano Klayton Vaughn, nientemeno che 9”93 in stagione, che ha aderito al Meeting in questi ultimi giorni rendendo la gara a dir poco esplosiva. Fra gli italiani il nostro azzurro Fabio Cerruti da 10”33.

Sui 400mt ostacoli, con in palio il 2° Trofeo Ottavio Missoni targato Confartigianato Udine Servizi e a cui è abbinata la lotteria benefica, è atteso un Jeshuna Anderson (USA) capace nientemeno che di 47″93. Mario Lambruschi 50”68 e Giacomo Panizza 50”92 i top italiani al via.

Shelly Ann Fraser, testimonial

Shelly Ann Fraser, testimonial

Di grande spessore le gare di mezzofondo con 800m, 1500m maschili e femminili e 3000m maschili. Sui 1500m Jelagat Kibiwot (Kenia), 6^ alle Olimpiadi di Londra e 4^ ai Mondiali di Mosca 2013, trascinerà la nostra numero uno Margherita Magnani. Nella versione maschile Willis Nicholas, argento a Pechino 2008 e fra i migliori tempi mondiali dell’anno con 3’50″90 sul miglio, a stimolare il giovane Marco Pettenuzzo 3’41”17 fra i migluiori d’Italia. I 3000m maschili sono capitanati da Collins Birmingham primato da 7″35″45; l’etiope Fantu Magiso è la più accreditata sugli 800m dove si presenta con personale di caratura mondiale di 1’57″48. Sul doppio giro anche la regionale Erica Franzolini, bronzo ai campionati italiani indoor sulla distanza.

Sulla pedana nuova di zecca targata Mondo, la stessa dei mondiali, ci saranno Tyrone Smith, atterrato in stagione a 8,20m, con i migliori italiani l’ottometrista Alessio Guarini ed Emanuele Catania. Il giro di pista presenta il giamaicano Rusheel McDonald 44”73 in stagione per spronare il rientrante Matteo Galvan azzurro già capace di 45”35. Sui 100h atteso rientro della primatista italiana Veronica Boschi 12”76, che si confronterà con Giulia Tessaro, la migliore italiana dell’anno, e la nigeriana Lindsay Lindlay. Pedana del disco con i numeri uno e due azzurri Hannes Kirkler (62,56m) e Giovanni Faloci (62,50m) e nell’alto femminile la Erika Furlani fra le maggiori promesse della specialità alla ricerca di rilancio dopo rallentamento da infortuni.

Novità dell’edizione 2015, la gara dei 100m per atleti amputati con le campionesse Martina Caironi venticinquenne campionessa paralimpica di Londra e primatista mondiale di 100, 200 e salto in lungo, e Giusy Versace, nota al grande pubblico anche grazie alla vittoria a “Ballando con le Stelle” di Rai 1 e pluri campionessa italiana della velocità. Luca Campeotto, friulano di Teor, sui 100m amputati è a sua volta campione e primatista italiano.

Al fianco degli atleti Special Olympics, in gara sui 100m e 50m, sono attesi i testimonial solidali del team giamaicano, Shelly-Ann Fraser e Nesta Carter, pluri campioni mondiali ed olimpici dello sprint.

Uno spazio infine sarà riservato in anteprima ai giovani atleti regionali con i 600m per Allievi e Juniores, i 100m Juniores/Promesse maschili e femminili, i 100 Master over 60.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!