Assoluti italiani di spada: Asu è forte con Parmesani e Buzzi

4 Ottobre 2019

Parmesani e Santuz

UDINE. Primo impegno agonistico ufficiale della stagione schermistica e prime soddisfazioni per i bianconeri dell’Asu. Sulle pedane del PalaFiditalia di via Lodi, sede dell’Associazione Sportiva Udinese, si sono svolte le gare regionali di qualificazione ai Campionati Italiani di spada maschile e femminile della categoria Assoluti. Erano nove i posti disponibili per la gara femminile e sedici per la maschile: in entrambe le competizioni un atleta dell’Asu è salito sul gradino più alto del podio. «La stagione è appena iniziata – ha commentato Gabriele Parmeggiani, consigliere delegato alla sezione scherma dell’Asu -, ma i nostri ragazzi e le nostre ragazze hanno già fatto vedere di che pasta sono fatti. Ci sono già ottimi presupposti per una stagione ricca di soddisfazioni».

FEMMINILE
Nella prova femminile ad avere la meglio sul lotto di 32 atlete al via è stata Francesca Parmesani, classe 2002, giunta all’Asu in estate dalla Ginnastica Goriziana. La giovane spadista isontina ha finalmente espresso in pedana tutto il suo potenziale conducendo una gara di testa, fin dal girone eliminatorio concluso con sei vittorie su altrettanti assalti, e superando nell’eliminazione diretta le quotate Merzliak (San Giusto Trieste), Odorico (Ginnastica Triestina) e Zuliani (San Quirino). In queste gare «abbiamo visto a che livello può esprimersi Francesca – sono le parole del Maestro Roberto Piraino –; ora deve continuare a lavorare con impegno per proseguire nel suo percorso di crescita: le potenzialità ci sono tutte, dipende da lei saperle sfruttare». Nella gara femminile va segnalato il sesto posto di Barbara Santuz, già nazionale giovanile nei primi anni Novanta, ritornata alle gare quest’anno dopo oltre 20 anni di inattività. Anche per lei si sono aperte le porte della prova nazionale che si disputerà a metà ottobre a Bastia Umbra.

Floreani, Buzzi, Piraino e Giusto

MASCHILE
Nella gara maschile successo di Giovanni Battista Buzzi, atleta di punta bianconero nell’arma triangolare. Buzzi, al pari di Francesca Parmesani, ha dominato la gara, dimostrando di essere in un periodo di forma straordinario che gli aveva già permesso di vincere la settimana precedente il Trofeo Festa di Spade a San Daniele. Giovanni Battista Buzzi, studente alla Scuola Superiore dell’Università di Udine, è stato anche premiato alla Camera dei Deputati venerdì scorso per i risultati accademici e sportivi ottenuti nella stagione 2018/2019. Ritornando alla gara, al terzo posto si è classificato un altro udinese, Patrick Giusto, capitano della squadra bianconera di spada e atleta di sicuro affidamento. Buone anche le prove di Konrad Nobile e Lorenzo Foramitti, fermati negli ottavi ma con in tasca la qualificazione alla prova nazionale. «Siamo soddisfatti dell’atteggiamento di tutti i ragazzi – spiega il Maestro Fulvio Floreani, responsabile d’arma con Roberto Piraino – anche dei più giovani che, in una gara della categoria assoluti, erano chiamati principalmente a fare esperienza in vista dei loro impegni di categoria. Un plauso va al nostro preparatore fisico, Ugo Cauz, che già a partire da agosto ha lavorato alacremente per mettere tutti i nostri atleti nelle condizioni ideali per rendere al meglio in pedana».

PROSSME GARE
I prossimi appuntamenti agonistici dell’Asu saranno domenica 6 ottobre a San Daniele con la prima prova regionale Libertas dedicata agli Under 14 e la settimana successiva a Legnano per la prima prova nazionale Under 17.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!