Assemblea Pd Fvg. Shaurli: Si deve mettere anche il cuore

12 Marzo 2021

UDINE. “Il Partito Democratico è e rimane aperto, e parte dalla straordinaria comunità di donne e uomini che lo compongono. Mettiamo già in campo competenza e classe amministrativa, ma la responsabilità e la serietà da sole non bastano: ora ci serve più cuore, per ridarci passione e rinnovato impegno, ma soprattutto per porre con maggior forza le nostre proposte ai cittadini, per far capire che tutto il nostro impegno è dedicato a loro e a costruire un’Italia e una Regione migliore. Letta può fare molto per il Pd, ma non basterà cambiare segretario, bisogna ripartire mettendo al centro i territori, le esigenze reali di cittadini famiglie e imprese. I nostri valori e le nostre proposte devono diventare centrali nel governo Draghi, che ha di fronte una sfida decisiva per il Paese”.

E’ in sintesi il pensiero del segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, espresso ieri all’assemblea regionale del partito, convocata online, che ha visto una massiccia partecipazione e una lunga discussione, “come richiede il momento – ha commentato poi Shaurli – e perché questa è la forza del Partito democratico”. Tra gli intervenuti anche la vicepresidente nazionale dem Debora Serracchiani, che ha relazionato sugli ultimi sviluppi nazionali. Assieme al componente della commissione Paritetica Salvatore Spitaleri e alla consigliera regionale Chiara Da Giau, hanno portato il loro contributo i sindaci Francesco Martines e Franco Lenarduzzi, nonché amministratori come Adriana Del Tedesco, Marco Rossi, Vincenzo Martines, Alfio Marini. Accanto a storici esponenti del partito come Giorgio Rossetti, Nando Milano e Franco Codega, si sono espressi anche i Giovani democratici con Morgan Baliviera e il coordinatore dell’opposizione di Cividale Fabio Manzini.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!