Anniversario Liberazione: le cerimonie a Udine e frazioni

21 Aprile 2019

UDINE. Nella settimana del 25 aprile la città di Udine si riempie di appuntamenti per festeggiare il 74° anniversario della Liberazione organizzati dall’Anpi di Udine in collaborazione con il Comune di Udine in diversi quartieri: Paderno, Cussignacco, Rizzi, Borgo Villalta e S. Osvaldo. Martedì 23 aprile alle 17 avrà luogo un corteo da piazza Rizzi con deposizione di corone di alloro alla lapide dei Caduti nella scuola Fruch e in cimitero, al monumento dei Caduti; intervengono Loris Michelini Vice-Sindaco del Comune di Udine e Antonella Lestani Presidente Anpi “Città di Udine”.

Mercoledì 24 aprile alle 18 il ritrovo è in via Leicht presso la lapide dei Caduti posta nel cortile della scuola “C. Percoto” per poi spostarsi in corteo verso via Moro alla lapide di G.B. Periz “Orio”; intervengono Alessandro Ciani Assessore all’Edilizia Privata del Comune di Udine, Sara Rosso e Tommaso Chiarandini per l’Anpi di Udine e il Coro Popolare della Resistenza. Seguirà alle 21 in piazza Libertà la cerimonia di fuochi aerei tricolori sparati dal colle del Castello per commemorare i 29 partigiani fucilati nelle carceri di Udine il 9 aprile 1945; il ritrovo è in piazza Libertà alle 20.30 per accompagnare la cerimonia cantando qualche canzone assieme al Coro Popolare della Resistenza.

Giovedì 25 aprile a Cussignacco alle 8.30 ci sarà una Messa nella Chiesa di San Martino Vescovo e alle 9 si formerà un corteo che deporrà corone di alloro presso la lapidi dedicate a Mario Foschiani e ai fratelli Rojatti e presso la tomba dei Caduti per la Libertà nel locale cimitero. Alle 10.15 verrà deposta anche una corona di alloro al Monumento ai Caduti di piazza Giovanni XXIII; intervengono Fabrizio Cigolot, Assessore alla Cultura del Comune di Udine, e Anna Colombi Vice Presidente Anpi Città di Udine. L’orazione ufficiale è affidata a Nadia Mazzer dell’Anpi provinciale di Udine

Venerdì 26 aprile alle 11 Anna Colombi incontra le scolaresche della scuola Zardini di Cussignacco. Alle 12.15 seguiranno corteo e deposizione di un mazzo di fiori al monumento di piazza Giovanni XXIII; intervengono Silvana Olivotto, Assessore al Personale del Comune di Udine, e Dino Spanghero, Presidente Anpi Provinciale Udine, Nella stessa giornata alle 11, nella scuola Carducci di Paderno, ci sarà un incontro con le scolaresche e la deposizione di una corona di alloro sulla lapide dei Caduti; intervengono Paolo Pizzocaro, Assessore allo Sport del Comune di Udine, e Anna Di Fant per Anpi “Città di Udine”.

Martedì 30 aprile alle 10 nella scuola Pellico di S.Osvaldo, dopo la deposizione di una corona di alloro alla lapide dei Caduti e di un mazzo di fiori alla targa in ricordo di Rosa Cantoni “Giulia”; le scolaresche festeggeranno il giorno della Liberazione con canti e letture alla presenza dei familiari dei Caduti; intervengono Enrico Berti, Presidente del Consiglio Comunale di Udine, Rosanna Boratto e Nadia Mazzer per l’Anpi Provinciale di Udine.

Cerimonia ufficiale del 25 aprile a Udine
La celebrazione inizierà alle 10.30 in piazza Libertà con il saluto del Sindaco di Udine, Pietro Fontanini e proseguirà con gli interventi dello studente Elia Pupil e del rappresentante sindacale Ferdinando Ceschia. L’orazione ufficiale è invece affidata al professor Giampaolo Borghello. Nella seconda parte della giornata, alle 11.30 presso il Monumento alla Resistenza di piazzale XXVI Luglio, sarà possibile ascoltare l’intervento dei rappresentanti del Consiglio comunale dei ragazzi della città di Udine. Subito dopo gli attori e le attrici del Palio teatrale studentesco di Udine leggeranno storie sul tema della Resistenza e della Costituzione. Il Coro Popolare della Resistenza accompagnerà gli interventi con canti tratti dal repertorio delle canzoni partigiane.

Nel pomeriggio del 25 aprile, a partire dalle 12.30 fino a sera, nel parco Rubia di Pradamano si terrà la 12^ edizione di “Resistenza in Festa”, manifestazione organizzata dalla sezione Anpi “città di Udine” insieme all’Associazione Uni50 e al Coro Popolare della Resistenza, in collaborazione con Arci Territoriale di Udine e Pordenone e Circolo Arci Misskappa, e con il sostegno di Cgil Provinciale di Udine e Comune di Pradamano.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!