Anche una “pedalata” può aiutare a sconfiggere i tumori

11 Novembre 2014

MOGGIO. Giovedì 13 novembre alle 19 si terrà un incontro conviviale al ristorante-pizzeria Al Capriccio di Moggio Udinese promosso da Daniele Damele per l’AIDO, associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule, in collaborazione con il sindaco del Comune di Moggio Udinese, Giorgio Filaferro, il Comitato Friul Tomorrow 2018 e l’associazione culturale don Gilberto Pressacco, rappresentata da Flavio Pressacco, ma anche con il patrocinio di Club Unesco, Unione nazionale consumatori ed Euretica di Udine che avrà come titolo “La donazione è un bene Comune”. Interverranno Alessandro De Marchi (ciclista friulano), Enzo Cainero (patron delle tappe friulane del Giro d’Italia di ciclismo) ed esponenti del mondo delle istituzioni, della medicina, del giornalismo, dell’associazionismo, del volontariato.

Al centro della serata ci sarà un tema che lancia una sfida: quella di sostenere, a tutti i livelli e con chiunque interessato, una “pedalata” tesa a favorire la donazione di organi e sconfiggere i tumori in quanto ancora troppe persone care perdono la vita, anche ancora giovani, a seguito di questo male. L’evento s’inserisce in una serie di iniziative di sensibilizzazione in tal senso e di valorizzazione di quanti si dedicano con abnegazione a favore della donazione e per la lotta contro il cancro.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!