Anche l’Afds correrà alla Maratona e darà assistenza

18 Marzo 2015

UDINE. L’Unesco Cities Marathon ha trovato un nuovo prezioso alleato in vista della manifestazione del prossimo 29 marzo: l’Associazione friulana donatori di sangue. I volontari delle tante sezioni che sono presenti in tutto il Friuli e quindi anche lungo il tragitto che percorreranno gli atleti, da Cividale ad Aquileia, daranno il loro contributo occupandosi dei punti di spugnaggio previsti per i corridori e di creare dei momenti di animazione al passaggio degli sportivi durante il percorso, facendo diventare così la maratona non solo un evento sportivo competitivo, ma una grande festa dello sport alla cui buona riuscita potranno collaborare tutti.

UCM15_AFDS 1“Considerando la partecipazione di personaggi come Laura Bassi e Mauro Ferrari – ha commentato il presidente dell’associazione Renzo Peressoni – il mondo del volontariato non poteva fare a meno di dare il proprio contributo. Una prima provo a supporto di una manifestazione podistica è già avvenuta in occasione della recente edizione di Telethon e considerando che, essere donatori non vuol dire solo donare il sangue ma cercare di aiutare di soddisfare le necessità di una comunità, ci sembra giusto collaborare anche l’Unesco Cities Marathon. Personaggi come la Bassi e come Ferrari, infatti, non gareggiano solo per il risultato sportivo ma soprattutto per il significato sociale che la loro partecipazione può avere a livello nazionale e non solo. Per questi motivi, parteciperemo all’organizzazione dell’evento e abbiamo garantito la presenza di almeno tre persone in ogni punto di spugnaggio che la direzione sportiva della gara deciderà di allestire. In più, abbiamo avvisato tutti i presidenti di sezione presenti lungo il percorso di realizzare le iniziative che ritengono opportune per creare maggiore curiosità per l’evento. Infine avremmo anche due squadre che corrono lungo il tragitto, la prima svolgerà la mezza maratona, mentre la seconda squadra percorrerà tutti i 42,195 km. La sezione di Cividale e di Aquileia saranno sicuramente le più impegnate ma un contributo sarà dato da tutti i volontari dell’Afds”.

Alla conferenza stampa sono intervenuti anche i vertici di Unesco Cities Marathon, il presidente Giuliano Gemo e il segretario generale Giuseppe Donno, che hanno confermato il loro entusiasmo per questa importante collaborazione con l’Afds che, con i volontari che ruoteranno nell’arco della durata della competizione, garantirà un servizio indispensabile agli atleti.

A sorpresa ha partecipato alla presentazione anche Laura Bassi, esempio di solidarietà con una carica umana ed emotiva contagiosa, che tra l’altro fa parte della grande famiglia dell’associazione friulana dei donatori di sangue. Laura, che correrà una parte dell’Unesco Cities Marathon con l’aiuto dei colleghi di lavoro e del professor Mauro Ferrari, ha ringraziato tutti i donatori di sangue per il gesto che compiono ogni giorno e che, con il loro contributo, sono stati fondamentali anche per lei nel momento del tragico incidente in cui è stata coinvolta il 22 giugno 2014. Presentata, infine, una maglietta speciale della Unesco Cities Marathon, di colore blu e bianca, dedicata ai donatori friulani di sangue.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!