Anche la tv giapponese si interessa alle gare di Lignano

12 Luglio 2019

Kitgawa

LIGNANO. Sport, Solidarietà e Internazionale, queste le parole chiave del Meeting di Lignano pronto a sbarcare sul Nhk, la tv pubblica giapponese che in autunno trasmetterà un documentario sul mondo dell’atletica nipponica includendo anche le immagini in pista dello scorso 9 luglio, di Lignano e del Friuli Venezia Giulia.

In occasione del 30° Meeting Sport Solidarietà, svoltosi lo scorso 9 luglio, al Teghil di Lignano sono arrivate anche le telecamere della tv pubblica giapponese per riprendere le imprese dei velocisti Shuhei Tada, bronzo mondiale a Londra 2017 e campione d’Asia 2018 nella 4×100 (a Lignano 100m – 4^ posto nei 100m con 10”38), Cambridge Aska, membro della staffetta campione d’Asia 2018 (a Lignano 100m – 10”46), Takamasa Kitagawa, nel 2017 campione nazionale dei 400m (a Lignano 400 – 47”21) e dell’ostacolista Nozawa Keisuke, numero uno nel paese del Sol Levante e bronzo nei 400h a Lignano (50”77).

Per la troupe giapponese l’occasione di visitare e raccogliere materiale su Lignano e il Friuli Venezia Giulia, in modo da fornire al pubblico nipponico una panoramica ampia che va al di là dell’aspetto meramente sportivo. La partecipazione nel 2018 a Lignano di Naoto Tobe, l’atleta che per ben due volte ha ritoccato il record dell’alto fissandolo a 2,32m e che ad oggi non è ancora stato migliorato, ha permesso di stabilire un rapporto privilegiato con il settore dell’atletica giapponese che considera Sport Solidarietà uno tra i più importanti appuntamenti di confronto a livello internazionale.

Nozawa

“Un riconoscimento importante per il nostro evento che da sempre si connota per la sua vocazione internazionale”, afferma il Patron Giorgio Dannisi, sottolineando che alla 30^ edizione hanno partecipato 150 atleti di 23 paesi in rappresentanza di 5 continenti stabilendo tempi e misure di calibro internazionale. Da ricordare inoltre che solo sul primo gradino del podio sono saliti atleti di 10 nazioni differenti – Usa, Brasile, Jamaica, Portorico, Gran Bretagna, Kenya, Australia, Montenegro, Slovenia e Italia.

Ulteriore dimostrazione della bontà delle strutture e dell’ospitalità offerta da Lignano e dal Friuli Venezia Giulia scelti, per la quattordicesima stagione consecutiva, come base logistica da parte del gruppo di atleti giamaicani guidati dalle pluricampionesse Shelly-Ann Fraser e Elaine Thompson. Per loro la possibilità di curare la preparazione in previsione dei Mondiali di Doha, ma anche di prendere parte in veste di testimonial sportivi e solidali ad iniziative promosse sul territorio come il Meeting Sport Solidarietà dove, come accade da diverse edizioni, si sono cimentate in pista al fianco di atleti con disabilità intellettive.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!