Anastasiya Petryshak registra il nuovo cd alla Fazioli Sacile

25 Gennaio 2023

SACILE. Dopo il disco di debutto “Amato Bene” incentrato su Vivaldi, Anastasiya Petryshak realizza un altro progetto discografico. Insieme al pianista Lorenzo Meo, con il quale collabora da nove anni, affronta i grandi capolavori di Claude Debussy, Maurice Ravel e Olivier Messiaen. La registrazione è avvenuta nella sala Fazioli di Sacile. Il disco, intitolato “Ange Terrible”, edito da Sony, uscirà il 27 gennaio, distribuito in tutti i negozi fisici in Italia e nel mondo e su tutte le piattaforme digitali.

Il progetto si concentra sulla musica francese scritta tra il 1891 e il 1941, include il periodo delle due Guerre Mondiali ed evidenzia la dualità tra il bene e il male. Anastasiya Petryshak tocca le corde più profonde, da una parte quelle più pure, angeliche e piene di speranza, e dall’altra quelle più scure, intense e senza vie d’uscita.

«Musica di significato profondo che nasce nei tempi di sofferenze e distruzioni, quando gli animi erano più sensibili che mai. In queste pagine vivono i pensieri e le idee dei grandi compositori che hanno conosciuto la guerra. Spero che questo Cd possa far riflettere e portare luce nei tempi d’oggi» sottolinea Anastasiya Petryshak. Il cd include brani fra i più importanti e impegnativi non solo dal punto di vista virtuosistico, ma anche cameristico e musicale.

Anastasiya Petryshak è una tra le più interessanti violiniste del panorama musicale internazionale. Ucraina di nascita, naturalizzata italiana, si esibisce in pubblico dall’età di 8 anni e vince numerosi concorsi di caratura internazionale. A 11 si trasferisce in Italia per proseguire gli studi di violino con il Maestro Salvatore Accardo che diventa la sua guida nel mondo della musica. Nel 2016 si trasferisce in Svizzera, conclude il “Master Soloist” nella prestigiosa “ZHdK” di Zurigo sotto la guida del Maestro Rudolf Koelman e il suo nome diventa un riferimento nell’ambiente musicale.

La carriera internazionale di solista la porta a suonare in tutto il mondo: Europa, Stati Uniti, Corea del Sud, Messico, Arabia Saudita, Libano e Sud Africa. Si esibisce nelle più prestigiose sale concertistiche con le più importanti orchestre e direttori. Dal 2010 collabora regolarmente con il tenore Andrea Bocelli. Nel 2018 esce il suo primo Cd “Amato Bene” con Sony Classical, registrato con “Gli Archi dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia” in cui suona lo Stradivari “Toscano”.

Lorenzo Meo è un pianista e compositore italiano attualmente residente in Svizzera. La sua capacità di affascinare il pubblico attraverso l’intensità̀ dell’esecuzione unita alla sua abnegazione appassionata per la diffusione della musica contemporanea e dei repertori meno conosciuti, lo hanno reso uno dei più̀ apprezzati esecutori e divulgatori della nuova musica in Italia e all’estero. Dal 2014 collabora regolarmente con Anastasiya Petryshak con un vasto repertorio che include brani espressamente scritti e dedicati a questo duo.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!