Allo Stringher gli studenti aprono il “bar didattico”

30 Maggio 2019

UDINE. Avvio gestione del bar interno all’Istituto alberghiero“Stringher”, di Udine. Tutta l’organizzazione e la logistica è in mano all’impresa cooperativa scolastica “We are – il bar che non c’era” grazie a un progetto in collaborazione con Confcooperative. Una “cooperativa scolastica simulata”, creata, organizzata e strutturata completamente dai ragazzi delle classi terze dell’indirizzo Sala-Bar e la classe a indirizzo dolciario, che preparerà dolci e stuzzichini. Per la prima volta, all’interno di una scuola, i soci della cooperativa scolastica hanno curato tutte le fasi propedeutiche all’avvio di un’attività d’impresa: un’esperienza che, perciò, pone l’istituto udinese all’avanguardia in regione per quanto riguarda le “simulazioni d’impresa”, attraverso le quali gli allievi si avvicinano al mondo vero e proprio delle aziende, preparandosi a diventare, un giorno, imprenditori essi stessi.

«Sono orgogliosa e soddisfatta che il “Bar Didattico” nasca all’interno dell’Istituto grazie alla passione e all’impegno di un gruppo di docenti e di studenti: è un’esperienza unica e speciale che, oltre a rappresentare le migliori premesse per favorire e avviare i giovani alla dimensione imprenditoriale ed esperienziale, si inserisce all’interno di un percorso di professionalizzazione e di offerta formativa dell’indirizzo Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera attivo e propositivo da anni sul territorio – dice la dirigente scolastica, Anna Maria Zilli -. Sono convinta che la scuola sia un servizio per la comunità e che tale vocazione, in un alberghiero, sia ancora più forte, in questo caso poi il valore aggiunto dato da una collaborazione di tipo cooperativo crea “un’impresa cooperativa scolastica simulata”».

La “cooperativa scolastica” si occuperà, fino a tutto il mese di giugno 2019, in completa autonomia, di selezionare la tipologia di servizi e prodotti da offrire, di organizzazione i turni di lavoro, valutarne la sostenibilità economica, l’impatto ambientale e impostare un programma di promozione e marketing, dopo aver partecipato a un laboratorio formativo sui temi della cooperazione e di un accompagnamento allo start up, tenuto da Confcooperative Fvg.

Quello dello “Stringher” è un progetto di “Impresa cooperativa per un futuro sostenibile” promosso da Confcooperative Fvg rivolto a 5 istituti scolastici della regione: oltre allo “Stringher”, anche il “Sabbatini” di Pozzuolo, il “Solari” di Tolmezzo, il “Brignoli-Einaudi-Marconi” di Staranzano e Gradisca, e il “Volta” di Udine, con circa 150 studenti coinvolti. Obiettivo comune: promuovere il modello cooperativo e la cultura d’impresa fra i giovani.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!