Allevatori venerdì in piazza per salvare le stalle italiane

4 Febbraio 2015

UDINE. Coldiretti Fvg in piazza Matteotti a Udine il 6 febbraio dalle 10 alle 13 per salvare le oltre 1.000 stalle attive del Fvg (e con esse le stalle italiane) assieme a rappresentanti delle istituzioni, della politica, dello sport e dello spettacolo. Lo annuncia il presidente di Coldiretti Fvg Dario Ermacora che spiega che Udine sarà una delle 10 città in Italia dove lo stesso giorno alla stessa ora si svolgeranno manifestazione analoghe. “Il prezzo del latte (in questi giorni è a 35-36 centesimi) è in picchiata e molte stalle – spiega Ermacora – non ce la fanno più a stare sul mercato. Venerdì presenteremo alcune proposte contenute nel dossier L’attacco alle stalle italiane, sulle quali chiederemo la solidarietà di tutti gli italiani e di tutti i cittadini del Fvg oltre che quella delle istituzioni e del mondo politico”.

E se a livello nazionale hanno annunciato la loro presenza i ministri dell’Agricoltura Maurizio Martina, della Giustizia Andrea Orlando, dell’Ambiente Gianluca Galletti e gli ex ministri Alfonso Pecoraro Scanio, Nunzia De Girolamo, i governatori di molte Regioni, a Udine hanno già aderito il sindaco del capoluogo friulano Furio Honsell e l’assessore Alessandro Venanzi, molti sindaci dei comuni friulani, il presidente del Consiglio regionale Franco Iacop, la senatrice Serena Pellegrino, il pugile Paolo Vidoz. Speaker sarà il giornalista Piero Villotta. Altre personalità stanno aderendo. A fianco di Coldiretti, che porterà in piazza 6 vacche da latte, che saranno anche munte, delle razze Pezzata Rossa e Frisona e alcuni vitelli, anche il Consorzio Agrario del Fvg che offrirà ai cittadini 600 litri di latte fresco Blanc.

A livello nazionale hanno aderito rappresentanti delle associazioni dei consumatori, il presidente del Codacons Carlo Rienzi, di Federconsumatori Rosario Trefiletti, di Adiconsum Pietro Giordano, di Adusbef Elio Lannutti e il segretario generale Movimento Consumatori Alessandro Mostaccio, ma anche ambientalisti come il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza, quello della Lipu Fulvio Mamone, il direttore generale di Greenpeace Pippo Onufrio, il presidente Federparchi Giampiero Sammuri ed il presidente di Slow Food Carlo Petrini.uro Nalato tel. 335 7312485

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!