Alla scoperta della Slovenia

5 Novembre 2013

GORIZIA. Nell’ambito del programma Lungo il fiume e sull’acqua – Itinerari storici, artistici e naturalistici lungo le acque della Slovenia, organizzati in collaborazione con l’Associazione Acrs Jadro di Vermegliano, domenica 17 novembre si svolgerà una gita a Radovljica e la valle della Sava superiore: alla scoperta della natura, dei villaggi e degli antichi mestieri.

Programma della giornata

Partenza dal Piazzale Casa Rossa (Gorizia) alle 8 in direzione della Gorenjska. Prima fermata a Brezje, cittadina dove si trova la Chiesa di Maria Ausiliatrice, celebre meta di pellegrinaggi. Dal piazzale antistante la Basilica, costruito secondo i disegni dell’architetto Plecnik, si sviluppa il Parco della Pace dove si trova la statua della Santa Famiglia e la vista si apre sulla vetta più alta delle Alpi slovene, il Triglav.

L’itinerario prosegue con la visita di Kropa antico borgo che si sviluppa sulle sponde del torrente Kroparica, alle pendici dell’altopiano di Jelovica, noto per la secolare tradizione della lavorazione del ferro. La testimoniano il Museo della fucinatura, le case dei fabbri abbellite da elementi di ferro battuto e da lavorazioni in pietra, le chiuse del fiume e i canali che scorrono nel centro della cittadina.

Per il pranzo la sosta verrà effettuata in una gostilna di Kamna Gorica, un piccolo villaggio che ha conservato il carattere di antico borgo di forgiatura del ferro percorso da una rete di canali d’acqua e ponticelli, guadagnandosi il soprannome di Piccola Venezia.

Prima di raggiungere Radovljica, la perla della Gorenjska, ci sarà il tempo per una visita al piccolo paese di Vrba di nemmeno duecento abitanti dove è ancora il ritmo dei campi, degli animali, della natura a scandire il tempo. Tre sono i monumenti nazionali che si trovano in questo piccolo paese: il grande tiglio che domina la piazza, la chiesa di Sv. Marko e la casa natale del sommo poeta sloveno France Prešeren, (1800-1849), nella cui casa nel 1939 vi fu sistemata una collezione museale con arredo risalente ai tempi della vita del poeta, di cui fa parte anche la culla di Prešeren.

Ultima tappa della giornata sarà Radovljica una delle città più interessanti della Slovenia alla confluenza della Sava dolinka e della Sava bohinjka. La Sava è un importante fiume europeo che nasce in Slovenia ed è uno dei maggiori affluenti del Danubio (con il quale si congiunge a Belgrado). Numerose solo le particolarità del suo centro storico: il parco castellano con il viale alberato, le vecchie case borghesi come la casa Sivec, il palazzo Thurn, la chiesa di S. Peter con la sua canonica, le case degli artigiani, le mura cittadine e l’unico fossato difensivo rimasto in tutta la Slovenia. È molto interessante il Čebelarski Muzej – Museo dell’ apicoltura – che custodisce un grande numero di frontoni di alveari dipinti, prodotti unici dell’arte popolare slovena.

Verso le 18 si ripartirà alla volta di Gorizia, con rientro previsto per le 20.

Il costo è di 55 euro calcolato sulla base di almeno 35 partecipanti. La quota comprende: viaggio in pullman G.T. – pranzo in ristorante, bevande escluse – ingresso e visita guidata al Museo della Fucinatura – ingresso alla casa di Prešeren – ingresso al Museo dell’Apicoltura – assistenza di accompagnatori – assicurazione medica. La quota non comprende: Tesseramento CTS 2013: 3 € a persona, tutti gli extra e quanto non espressamente indicato sotto la voce “la quota comprende”. Tutti i partecipanti devono essere provvisti di documento di identità valido per l’espatrio.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!