Alimenti: raccolta di firme per l’indicazione d’origine

14 Dicembre 2018

PORDENONE. Con i giovani in centro a Pordenone (piazza Cavour), con le donne al mercato coperto di Campagna Amica (Borgo Sant’Antonio). La Coldiretti di Pordenone sabato mattina sarà mobilitata per la raccolta firme a sostegno della petizione denominata: Stop cibo anonimo. L’iniziativa ha l’obiettivo di raccogliere entro un anno oltre un milione di firme, da presentare alla Commissione europea, per chiedere all’Europa di rendere obbligatoria l’indicazione di origine degli alimenti.

Al mercato coperto, inoltre, sono in programma gli eventi, organizzati dalle aziende che hanno l’obiettivo di far scoprire al consumatore i prodotti a chilometro zero delle aziende del territorio. Saranno proprio i produttori agricoli che spiegheranno i metodi di coltivazione e allevamento ma anche come utilizzarli in cucina.

Gli arachidi (bagigi) dell’azienda agricola De Munari e il coniglio allevato all’aperto dell’azienda agricola Vecon saranno i due prodotti oggetto della presentazione ma anche della degustazione in programma nella mattina.

I moduli per sottoscrivere la petizione sono disponibili in tutti gli uffici di zona della Coldiretti (Pordenone, San Vito al Tagliamento, Spilimbergo, Sacile, Maniago e Azzano Decimo) e l’adesione può essere effettuata anche on line al seguente indirizzo: https://sceglilorigine.coldiretti.it/

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!